Logo new 02

SAN MAURO PASCOLI - «In Italia ne sono affette ben 200 mila persone, con una crescita annua di 1200 nuovi casi. Il morbo di parkinson è una di quelle malattie le cui cause non sono ancora individuate dalla scienza medica. Ma laddove la medicina non può arrivare, tanto può essere fatto a sostegno dei malati e delle famiglie grazie al servizio dei volontari. Con questo spirito nascerà a San Mauro il primo ambulatorio specializzato nell’alleviare le sofferenze causate da questa terribile malattia. L’ambulatorio prenderà il via sabato 20 gennaio prossimo presso il centro “Salute e Benessere” in via Andrea Costa e sarà la prima struttura di questo genere nella provincia di Forlì-Cesena.

A metterla in piedi è l’associazione di volontariato “La foglia e il bastone” che è riuscita a coinvolgere l’Associazione italiana Parkinsoniani di Milano. Perché simboleggiare l’associazione con una foglie e un bastone? “Sono i sintomi più diffusi del parkinson: il tremore della foglia e la rigidità del bastone”, spiega la coordinatrice Luisa Paolucci. Nata nel 2002, l’associazione fino ad oggi ha fornito assistenza ai malati, garantendo loro conforto psicologico. “Purtroppo però le persone che svolgono attività di volontariato in questi campi sono sempre poche, lasciando buona parte del carico delle problematiche sulle sole spalle dei soci e dei loro familiari. L’apertura di questo nuovo ambulatorio può essere per noi famigliari e per gli ammalati, un punto cardine del territorio. Anche per sensibilizzare l’opinione pubblica su tali problematiche, magari coinvolgendo più persone possibili”. L’ambulatorio sammaurese (informazioni 329-4849396) è il primo nel suo genere nella provincia di Forlì-Cesena e Rimini. Una volta al mese, con appuntamento preso dagli ammalati, metterà a disposizione un esperto nel trattamento di questa malattia come Gianni Pezzoli. “La difficoltà di questo tipo di malattia è che non permette al paziente di deambulare in maniera autonoma – prosegue Luisa Paolucci - È una patologia che non recede e per questo, qualsiasi spostamento risulta estremamente difficoltoso. Ecco perché iniziative di questo tipo rivestono un ruolo importante”.» (Tratto da Il Ponte di Rimini, “Parkinson, primo passo con ambulatorio”, del 14.01.2007, a firma di Filippo Fabbri)

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna