Logo new 02

san_mauro_mare_ingresso2.jpgSAN MAURO MARE - C’è aria di burrasca in quel di San Mauro Mare. Nei giorni scorsi infatti il Presidente del Comitato Consultivo di San Mauro Mare, Sandro Campana, si è polemicamente dimesso dalla carica. Il Comitato, sorto due anni e mezzo fa, è composto da 13 esponenti della località a mare e ha la finalità di collaborare con l’amministrazione comunale sulle scelte della località a mare. “Ho deciso di lasciare questa carica e questo impegno considerata la sordità dell’amministrazione comunale verso i problemi del turismo e della località dove noi operiamo”, ha dichiarato l’albergatore a “Il Resto del Carlino” che ne ha dato notizia. Campana punta il dito su una serie di nodi critici: balneazione, viabilità, mancanza di intrattenimenti, raccolta dei rifiuti. Parlando poi di un paese in “grave crisi di identità” con la salute dell’economia “proporzionale alla conoscenza che gli amministratori hanno di San Mauro Mare”. Ma è l’affondo finale a colpire, quando Campana rispolvera l’idea di un referendum per passare con il comune di Bellaria, “passando così sotto la tutela di enti pubblici affini al turismo”. Un’idea di una decina di anni fa che sembrava morta e sepolta e che invece ritorna a galla.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna