Logo new 02

SAN MAURO PASCOLI - (8 Maggio 2005) – Tredici progetti per rilanciare il turismo nel nostro territorio e una tavola rotonda per fare il punto sulle strategie di promozione. Se n’è parlato alla Torre nel corso dell’epilogo del corso post-laurea per manager del marketing turistico territoriale, che a seguire ha visto un pubblico dibattito a cui ha preso parte l’Assessore al Turismo della Provincia di Forlì-Cesena, Luciana Garbuglia (nella foto). Di seguito riportiamo la cronaca di quell’evento pubblicata su “Il Corriere Romagna” il 4 maggio scorso, dal titolo “Cinque assi romagnoli per spingere il turismo”, a firma di Francesco Rizzo.

 «La splendida Villa Torlonia di San Mauro Pascoli ha fatto da degna cornice all’evento conclusivo del corso post-laurea per manager del marketing turistico territoriale martedì sera, nella Sala degli Archi. Dopo l’illustrazione di 13 progetti da parte delle ragazze corsiste si è tenuta una tavola rotonda sugli sviluppi del turismo in terra romagnola nell’immediato futuro. Un gruppo per crescere insieme e insieme far crescere la nostra terra: è questa la filosofia alla base di “Bonae Terrae”, il gruppo di lavoro che si propone di valorizzare al meglio le tipicità della Romagna, in un’ottica di cooperazione. Sono stati individuati 5 aspetti che dovranno conquistare i visitatori, per veicolare l’immagine della Romagna quale terra del benessere, dell’ospitalità, della natura, dell’arte e dell’enogastronomia. Questi i temi principali discussi dai presenti: Luciana Garbuglia, assessore provinciale al turismo, Lubiano Montaguti, della scuola di Ristorazione della Romagna, Ugo Foscolo Foschi, presidente della Strada dei Vini e dei Sapori della provincia.“Credo che abbiamo sviluppato in questi anni - spiega la Garbuglia - la capacità di integrazione delle politiche. La formazione va ad investire sulle risorse umane in modo particolare. Viviamo in un sistema forte, integrato, dove i diversi settori della politica si parlano, costruiscono progetti. Come quelli esposti questa sera: testimoniano che il nostro modello è fiorente, che stiamo pensando e progettando tante cose nuove, che questo territorio ha enormi potenzialità”.“I nostri prodotti sono estremamente differenziati - continua l’assessore - e possono essere ulteriormente integrati: abbiamo bisogno di recuperare una nuova qualità. Oltre alla qualità dei prodotti, alla integrazione, cerchiamo qualità dell’informazione. Sul nostro sito Web siamo impegnati in una collaborazione meticolosa di tutti i comuni coinvolti. I progetti presentati stasera rappresentano stimoli importantissimi: abbiamo bisogno di giovani con competenza, del loro entusiasmo e di uno sguardo nuovo sul nostro turismo. Il loro contributo è un valore aggiunto”. Lubiano Montaguti fornisce tre riflessioni : sul turismo, sul turista e sul marketing: “Il turismo: non dobbiamo considerarlo semplicemente una connotazione del tempo libero. Dobbiamo invece guardarlo attentamente per quello che è, una grandissima impresa. E la Romagna una grandissima impresa diffusa turistica. Alcuni dati: abbiamo 110 km di costa, 3520 alberghi, 2250 ristoranti, 3700 punti di esercizi pubblici che fanno turismo tutti i giorni. Con 155.000 operatori nel settore”. Un’altra riflessione, secondo Montaguti, è che il turista non si fa catalogare. Pensare di gestirlo, di guidarlo, è una scommessa persa in partenza. L’approccio migliore è proprio nella relazione stessa. Non contano tanto le risorse, quanto la capacità di entrare in sintonia con lui. Infine, il marketing: “Sono i 13 progetti presentati dalle ragazze questa sera. E il sito di questa provincia, è in fondo la capacità moderna di raccontare”. Ugo Foscolo Foschi tiene a rilevare: “ Siamo molti a parlare di enogastronomia ma pochi a parlare di cultura. Credo che la Romagna non sia conosciuta quanto merita. Questi percorsi vanno considerati : la nostra cultura, la nostra arte, la nostra storia vanno valorizzate”.» (Dal Corriere Romagna del 4 maggio scorso, “Cinque assi romagnoli per spingere il turismo”, a firma di Francesco Rizzo)

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna