Logo new 02

SAN MAURO MARE – (15 Maggio 2005) – Sarà un’estate davvero particolare quella a San Mauro Mare, che alle tradizionali tintarelle su lettini e sdrai, propone innovativi apertivi biologici, merende di frutta e sapori di Romagna. Di seguito riportiamo un articolo che illustra queste iniziativa pubblicato su Il Ponte di Rimini il 15 maggio 2005 a firma di Filippo Fabbri dal titolo “La natura scende in spiaggia”.

 «L’estate? Sole, tintarelle e creme abbronzanti. Fin qui nulla di strano. Ma se a questo cocktail aggiungiamo aperitivi biologici, merende di frutta e suoni di mare l’orizzonte cambia di parecchio. Ed è quanto propone San Mauro Mare nei prossimi caldi mesi estivi con il progetto “Biospiaggia”, realizzato dal Comune in collaborazione con gli stabilimenti balneari. L’obiettivo? “Coinvolgere gli stabilimenti del mare, i chioschi e i bar, per individuare azioni diverse ma complementari che possano dare al turista una conoscenza del nostro territorio a partire dal cibo - spiega Alessandra Falconi assessore al Turismo di San Mauro – Dedicando particolare attenzione all’ambiente, alla natura e alle radici del nostro territorio. Parlare di ambiente significa infatti parlare di ciò che mangiamo, di quello che viviamo e, in parte, di quello che eravamo. Frutti dimenticati, savòr e piadina sono sapori della nostra terra e della nostra vita: ci hanno fatto diventare la Romagna accogliente che tutti conoscono”. Di qui una serie di azioni. Come la merenda biologica alla mattina a base di frutta, almeno una volta al mese, nei bagni Alba, Guerrino, Gino e Delio. E che dire dell’aperitivo biologico sulle spiagge con frutta biologica e verdura, centrifugati pieni di salute per un assaggio gratuito alle 17 di ogni martedì pomeriggio presso gli stabilimenti associati alle Grandi Spiagge. E proseguendo su questa strada ci saranno le colazioni biologiche nei bar e nei chioschi al mare che aderiscono all’iniziativa, ma anche escursioni serali alle fattorie didattiche e alle aziende biologiche della provincia di Forlì-Cesena per offrire ai bambini la possibilità di un “magico percorso del miele. E il carnet di proposte non si ferma qui: “vogliamo realizzare una mostra fotografica permanente sulla storia del mare – prosegue l’assessore – Infatti, dune e tamerici, che troveranno spazio nel nuovo piano spiaggia, diventeranno anche lo spunto per una mostra permanente nel nuovo, grande parco di San Mauro Mare. Inoltre, una volta all’anno vorremmo che la nostra natura e i suoi prodotti diventassero festa, con una iniziativa Fasem la pida, accompagnata dai prodotti tipici della nostra Provincia. Infine, è intenzione caratterizzare l’arredo urbano da un proprio elemento naturale come la conchiglia”.» (Da Il Ponte di Rimini del 15 maggio scorso dal titolo “La natura scende in spiaggia” a firma di Filippo Fabbri)

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna