Logo new 02

Logo Sanmauropascolinews

Tammy AbrahamOggi (venerdì 14 giugno) data da cerchiare in rosso e raccontare ai nipotini. A partire dalle ore 18 al Macrelli scenderà in campo la nazionale Under 21 dell’Inghilterra, nel primo (e unico) allenamento a porte aperte a San Mauro. Definirlo un fatto eccezionale a queste latitudini è perfino riduttivo. Bisogna risalire alla notte dei tempi dell’aprile del 1958 per trovare un evento di analoga portata. Quella volta fu la Juventus di Sivori e Boniperti a venire nel paese del Pascoli, in onore del trasferimento di Gino Stacchini. Questa volta si tratta addirittura di una nazionale, coronamento di un percorso avviato dalla Sammaurese calcio parecchi mesi fa.

Uno sbarco a San Mauro curioso anche per una incredibile coincidenza di parentela. Tammy Abraham (nella foto), uno dei pochi reduci dall’Europeo di due anni fa in Polonia, protagonista nell’ultima stagione con la maglia dell’Aston Villa con 26 reti, un passato con la maglia del Bristol (con gli ex bianconeri Magnusson e Diuric), è il nipote di un sammaurese. Di Federico Ceccorulli, per tutti Cecco, professione nel commercio del pesce, un passato nelle giovanili della Sammaurese. “Cecco” ha già in programma un incontro col bomber di proprietà del Chelsea, per una reunion familiare.

In questi giorni la delegazione dei Tre Leoni è stata impegnata a brandizzare tutto il complesso sportivo con insegne, immagini e loghi della Nazionale. Contestualmente la vicina palestra è stata attrezzata con i macchinari della nazionale per le sedute sportive al chiuso. Al centro dello stadio invece è stata posizionata una grande impalcatura per le riprese degli allenamenti come espressamente richiesto dal tecnico Aidy Boothroyd. Oggi invece ci sarà il primo e unico allenamento a porte aperte al pubblico (ingresso libero) con inizio alle 18 e termine previsto verso le 19.30. A seguire ci sarà un momento istituzionale insieme all’amministrazione comunale che consegnerà un gadget a tutta la delegazione inglese.

Non è stato facile ma ce l’abbiamo fatta – ha detto al Corriere Romagna Mario Paganelli, vicepresidente della Sammaurese – Tutto era iniziato nel novembre scorso in occasione della prima visita di una delegazione, rimasta folgorata dal manto del Macrelli. Da lì sono susseguiti altri contatti, richieste, burocrazia non semplice da superare: adesso siamo arrivati al dunque. Per noi si tratta di uno sforzo notevole per una società sportiva delle nostre dimensioni. Lo abbiamo fatto per il Paese perché questo è un evento che dà lustro internazionale alla nostra comunità, basti pensare alla quantità di giornalisti presenti da tutto il mondo”.

La nazionale inglese si allenerà a San Mauro sino al 25 giugno, salvo prolungamenti nel caso di prosieguo del campionato Europeo.

Pin It

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna