Logo new 02

Lasorte Falconi RavagliCinque ciclisti amatoriali del Rubicone hanno deciso di avventurarsi in bicicletta affrontando la “Via Romea germanica”. In tutto 640 chilometri spalmati in quattro giorni, rispolverando una delle storiche vie di epoca medievale. Appuntatevi i loro nomi: Giuliano Busignani, Serena Falconi, Ciro Lasorte, Luca Morgagni, Gianni Ravagli. Tutti sono del gruppo Rubicone Cycling, sulle gambe percorsi impegnativi come Cime di Lavaredo e Mortirolo, hanno deciso di alzare il tiro quanto meno per lunghezza di percorso. Nella vita sono rispettivamente pensionato, bancaria, agente di commercio, avvocato e dipendente comunale.

Ad accomunarli la passione per le due ruote e il gusto della sfida. Ma c’è dell’altro: una missione turistica. “La nostra non vuole essere una impresa sportiva fine a se stessa – spiega Serena Falconi – ma avere un carattere culturale e turistico: allacciare dei ponti nei luoghi che visitiamo per far conoscere il nome di San Mauro”. A tracciare il percorso sarà la guida di Simone Frignani, “Via Romea germanica”, “concepita per i pellegrini a piedi, mentre noi vogliamo dare informazioni utili all’autore e allargare la pubblicazione anche a un percorso in bici”, prosegue Gianni Ravagli.

Quattro le tappe nel mezzo del cammin Monaco-San Mauro Pascoli: dalla città bavarese a Innsbruck, poi soste a Trento e Monselice, con arrivo prima a San Mauro ricevuti da un aperitivo offerto dagli albergatori di San Mauro Mare, poi l’epilogo a San Mauro accolti da una salutare tagliatella di Pizòun in un momento di festa che coinvolgerà l’intero paese.

“Di iniziative ne abbiamo fatte tante – racconta Ciro Lasorte – questa però ha un carattere tutto speciale perché porta in dote lo spirito di conoscenza dentro un itinerario turistico culturale che coinvolge una via dei grandi pellegrinaggi”.

I cinque da tempo si stanno allenando, quanto meno per le lunghe distanze visto che dovranno stare seduti in sella alla bici per tante ore al giorno. Ad accompagnarli Giovanni Graffiedi insieme alla moglie Luisa Succi che li assisteranno con un’ammiraglia curando gli aspetti logistici. Lo start è previsto martedì 1 agosto. Chi volesse sostenerli sul fronte delle spese può farlo utilizzando la mail info@rubiconecycling.it (ff)

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna