Logo new 02

Arrigoni Piccolo CocimiAlla serata di consegna del premio “Centopercento Romagnolo” memorial Claudio Golinucci, guardando l’espressione di felicità infinita di Emanuele Golinucci, mentre Tommaso Arrigoni gli consegnava la sua maglia autografata venivano in mente le parole del gande Jannacci “…..quando parla Gaber, quando vince il Milan, e soprattutto quando ride un figlio”.
Negl’occhi bagnati di emozione di Emanuele c’era infatti la parte più bella del calcio che non morirà mai. La gioia smisurata di una bambino quando segna la propria squadra del cuore o quando ha la possibilità di stare vicino ad un campione, riesce a dare un senso grandissimo a quello che, nonostante tutto, è ancora il gioco più bello del mondo.

Siamo sicuri che anche Cocimi, da qualche parte seduto comodamente e fumando, si è divertito, come noi, godendosi lo straordinario spettacolo di suo figlio che si commuove mentre Arrigoni gli regala la sua maglia.
E’ stata veramente una bella serata dove l’osteria Uva Nera ha saputo, ancora una volta, dare un messaggio di grande valore sportivo. Una grande festa nonostante la retrocessione del Cesena. A testimonianza che lo sport, al di là dei risultati e delle classifiche, è soprattutto condivisione, gioia di stare assieme, bellezza pura, e a volte anche tenera poesia.
La moglie Claudia ha voluto ringraziare tutti i partecipanti e i promotori del premio alla memoria di Claudio Golinucci raccontando, con la voce rotta dall’emozione, di come il dolore e la solitudine sua e di Emanuele per la recente scomparsa di Claudio trovi a volte anche momenti di consolazione nell’appartenenza e nella frequentazione della vita del Club.
Roberto Checchia Presidente del coordinamento di tutti i fans club del Cesena calcio in virtù dello straordinario lavoro fatto durante l’ultima stagione ha voluto premiare il club sanmaurese nella persona del Presidente Denise Brighi. Premio speciale anche a Stefano Manzi per numerosi e bellissimi articoli scritti sulle Domeniche passate assieme dal gruppo.
Alla serata non è mancato il momento di goliardia, sempre presente nelle vere conviviali di Romagnoli. Quando alla festa è arrivato il super tifoso Milanista Gianni Calandrini “Gianola” da pubblico è partita un‘ovazione fragorosa pari a quella che aveva accolto il giocatore del Cesena. A testimonianza che il pubblico sportivo sammaurese riesce a trovare “grandi campioni” anche se solo di simpatia anche fra i propri iscritti.
Fabio Mengozzi

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna