Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Nuvoloso

16.67°C

Nuvoloso
Umidità: 91%
Vento: WSW a 3.11 K/H
Martedì
Temporali sparsi
17.22°C / 23.33°C
Mercoledì
Molto nuvoloso
15.56°C / 25°C
Giovedì
Temporali sparsi
16.11°C / 25.56°C

CdrFesteggiaDove eravamo rimasti?... nella prima fase dei playoff per la promozione in C1. Il Città del Rubicone si presenta venerdì sera per la partita d'andata delle semifinali contro il Faventia giunto secondo dopo la regular season. Il bianco verdi scendono in campo consci di dover fare la partita perfetta e partono forte pressando gli avversari e cercando di chiudere i contropiedi della squadra manfreda alla vigilia la più attrezzata tecnicamente del lotto delle semifinaliste. I pascoliani vengono premiati e si portano sul due zero fallendo più d'una volta il terzo gol.

 

Nella ripresa però cambiano le cose, il Faventia esce alla distanza e sfruttando due disattenzioni della squadra del Rubicone pareggia e prima della fine della partita si porta in vantaggio per il tre a due finale. Sabato si rientra in campo partendo dal più uno del Faventia che parte subito forte portandosi in vantaggio, il Cdr però reagisce subito e pareggia con Adani. I manfredi vogliono chiudere subito il discorso qualificazione e spingono sull'acceleratore realizzando altri due goal prima dell'intervallo. Il Città del Rubicone sbanda ma rimane in strada, rientra in campo rovesciandosi completamente nella metà campo avversaria alla ricerca disperata dei goal utili per rientrare in partita, dopo dieci minuti addirittura mister Ermeti rischia il tutto per tutto con il portiere di movimento e viene premiato, il Faventia non sa organizzare la difesa e i pascoliani segnano tre goal in dieci minuti ed annullano il passivo della partita della sera prima, il Faventia reagisce e a tre minuti dalla fine segna ancora ma il CDR reagisce subito e risponde ancora. Si va ai supplementari dove le due squadre segnano un goal per parte mantenendo la parità e affidando i propri sogni di gloria alla lotteria dei rigori, ce ne vogliono dieci per decretare come finalista il Città del Rubicone opposta al Cotignola che si sbarazza facilmente del Pallavicino. La finale di domenica viene disputata dalle due squadre che nella stagione regolare si sono classificate al terzo ed al quarto posto del girone B; nei due precedenti di campionato ha sempre vinto il Cotignola. Il Cotignola parte bene e passa in vantaggio con Barbieri abile a ribadire in rete una respinta di Domeniconi, il Città del Rubicone non riesce a penetrare nelle maglie della difesa ravennate e prova ad impensierire il portiere con delle deboli conclusioni dalla distanza, la partita sembra bloccata ma capitan Adani è velocissimo a siglare da posizione angolata il goal del pareggio prima dell'intervallo. La ripresa parla solo bianco verde infatti i pascoliani entrano in campo con ancora tanta energia in corpo e nel giro di cinque minuti segnano due goal con Adani e Nanni. Il Cotignola accusa il colpo e inserisce subito il portiere di movimento nel tentativo di rientrare in partita ma in realtà così facendo favorisce i velocissimi contropiedi del Città del Rubicone che prima del ventesimo sigla altri tre goal con doppietta di Ceccaroni e goal di De Bellis per un parziale di sei a uno rendendo inutili i due goal dei ravennati alla fine. I bianco verdi volano in C1 (seconda promozione in tre anni di vita societaria) e raggiungono le già promosse Arena e Ire Cagnona dimostrando un grandissimo carattere e una duttilità tattica da categoria superiore dimostrando di saper cambiare modulo a seconda della necessità senza perdere forza in fase offensiva.

Pin It