Logo new 02

SAN MAURO PASCOLI – (11 Maggio 2005) – Solo un punto divide la Sammaurese dal traguardo della Promozione. Un salto di categoria che significa il prossimo anno il ritorno del derby con i cugini del San Mauro Mare. Di seguito riportiamo l’articolo “Sammaurese: un punto poi sarà Promozione” a firma di Ermanno Pasolini pubblicato su “Il Resto del Carlino” in data 11 maggio scorso.

 «Il passaggio in Promozione vicinissimo. A San Mauro Pascoli c’è grande attesa per la partita di domenica prossima in casa del Borello che dovrebbe sancire la vittoria della Sammaurese nel campionato di Prima Categoria, girone H, verso la Promozione. La squadra gode di ottima salute e domenica scorsa ha sconfitto per 3 a 0 il Sarsina, mentre la Juvenes Dogana, ora seconda in classifica a tre punti, non è andata oltre allo 0 a 0 proprio con il Borello. L’A.C. Sammaurese, fondata nel 1935, in questo campionato ha avuto l’attacco più forte di tutti con 54 goal segnati e la difesa più solida con solo 20 reti subite. Domenica basterà un solo punto per guadagnarsi la promozione nel campionato di Promozione. Nel peggiore di casi se la Sammaurese perderà e la Juvenes Dogana vincerà, andranno a pari punti e ci sarà lo spareggio. Nei suoi 70 anni di attività calcistica la Sammaurese, oggi guidata da mister Gianni Sarpieri, è stata anche in serie C nel dopoguerra, quando non esistevano però serie D ed Eccellenza. E’ stata comunque nei campionati superiori diverse volte come Promozione ed Eccellenza. Tanti ricordano i mitici derby fra Savignanese e Sammaurese con tanto folklore: spesso la squadra vincitrice faceva il funerale all’altra che aveva perso, con tanto di bara portata a spalle. Da 32 anni presidente della Sammaurese è Tonino Raggini (nella foto), 60 anni, titolare di un’azienda agricola. “Sono sempre stato appassionato di calcio – dice il presidentissimo – ma non avevo i requisiti tecnici per potere giocare. Così ancora giovane ho dedicato tempo e forze a fare il dirigente. Oggi la soddisfazione più bella è vedere due dei miei otto nipoti giocare a calcio: Laura 11 anni e Nicolas 9. In 32 anni ho vinto tre campionati, due di Prima Categoria e uno di Promozione, ma ho anche subito due retrocessioni”. Il segreto del successo della Sammaurese in questo campionato? “Abbiamo affidato la squadra a un tecnico giovane e molto preparato che si è avvalso della collaborazione di Igor Campedelli, fratello di Nicola il giocatore del Modena, Giordano Paesini che è direttore sportivo insieme a Igor, Sergio Macini segretario che collabora da tanti anni con Marco Marconi e Massimo della Chiesa ex portiere. La nostra politica calcistica è stata quella di una sana gestione. Abbiamo tanti piccoli sponsor che ci permettono di andare avanti. I campionati superiori alla Prima Categoria per noi costano troppo anche se ogni tanto una promozione non fa male. Io e altri dirigenti come il vice Mario Gobbi, e i consiglieri Amilcare Domeniconi, Giovanni Celli e Massimo Nappini siamo alla guida della Sammaurese da 30-40 anni. Abbiamo creato un bel settore giovanile con 150 ragazzini sotto l’occhio vigile di Ferruccio Giovanardi, ex presidente del Bellaria Calcio, che ha lanciato Arrigo Sacchi come mister e tanti calciatori come Fausto Pari, Mauro Gridelli e Mirco Paganelli che hanno giocato in serie A”. Pronostico per domenica? “L’ideale sarebbe un pareggio”.» (Da Il Resto del carlino del 11 maggio scorso dal titolo “Sammaurese: un punto poi sarà Promozione” a firma di Ermanno Pasolini).

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna