Logo new 02

sci_club.jpgSAN MAURO PASCOLI - Giovani sciatori di talento crescono a San Mauro. La seconda Ski World Cup Sci e Snow, organizzata dallo Sci Club di San Mauro Pascoli, ha visto il successo per il secondo anno consecutivo di Simone Protti nella categoria juniores maschile e di Mariagiulia Mengozzi nella juniores femminile. Prima assoluta nella categoria Lady è stata Bruna Ceppi, Paolo Gottardo in quella Senior e Roberto Zammarchi nello Snowborder. Il tutto si è svolto nei giorni scorsi sulle nevi di Andalo, in una due giorni di sole e neve con la partecipazione di tantissimi bambini. Alcuni dei quali per la prima volta hanno indossato un paio di sci e preso, sotto l’occhio vigile e pieno di emozioni dei loro genitori, le prime lezioni. Degni di menzione sono stati i piccoli Vittorio Garattoni (classe 2001) e Pietro Costantino (classe 2001) che dopo solo qualche ore di lezione sono saliti per la prima volta a quota 2000 per poi scendere con gli scii ai piedi lungo le traiettorie disegnate dai loro istruttori dopo solo quattro ore di lezione. Nonostante il freddo (meno 18 gradi alla mattina) e gli oltre due metri di neve che coprivano il comprensorio di Andalo, il gruppo dei sessanta partecipanti ha potuto godere di due giorni di cielo sereno in mezzo al magico scenario delle nostre dolomiti.

Durante la prima giornata i partecipanti alla due giorni sciistica hanno potuto sciare in libertà in tutto il comprensorio. E’ stata una giornata di grande divertimento per tutti gli appassionati conclusa con l’estrazione dei pettorali per la gara del giorno successivo. Già dalla mattina di domenica sono infatti iniziate le prove di ricognizione lungo il tracciato di gara. Ai cancelli di partenza i baby sciatori (dai 4 ai 12 anni) si sono dati battaglia in mezzo al tifo dei genitori che emozionantissimi assistevano ala passaggio dei baby atleti lungo il tracciato. Fra i genitori va segnalata la spettacolare caduta di Loris Denis Casali il quale nonostante l’esperienza del  passato agonistico che lo ha visto partecipare a numerose manifestazioni sportive negli anni ottanta (con lo pseudonimo di Tavini), è uscito di pista all’ultima porta finendo contro un pino. Fortunatamente niente di grave ma solo qualche escoriazione per lo sfortunato atleta e per il pino.

Link collegati: www.sanmaurosci.it

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna