Logo new 02

Comitato_AcquachetaSAN MAURO PASCOLI - Ancora una straordinaria e riuscita giornata del Comitato Genitori sanmaurese fra natura, cultura. E semplice stare assieme ai propri figli. Il gruppo di genitori, attivissimo insieme ai propri figli nell'organizzazione di giornate a contatto con la bellezza naturale ed artistica del nostro territorio, ha organizzato una due giorni all'interno del parco delle foreste Casentinesi a San Benedetto in Alpe. I ragazzi hanno vissuto un fine settimana veramente straordinario in un territorio che si distingue per la vastità e l'imponenza della sua foresta. Un territorio ricco anche di presenze religiose proprio perchè la sua bellezza e imponenza sono tali che portano inevitabilmente ad un forte bisogno di spiritualità.  

 

Sono luoghi in cui tantissimi artisti e santi del passato hanno trovato l'ambiente ideale per la loro meditazione il loro personale deserto dove ritrovarsi e scoprire la propria intima spiritualità. I ragazzi sono arrivati a San Benedetto in Alpe nel tardo pomeriggio di sabato assieme ai loro genitori dove hanno preso alloggio in uno splendido rifugio montano all'inizio del sentiero, che durante la giornata successiva di domenica, li avrebbe portati ai piedi della cascata dell'Acquacheta, la cui bellezza colpì Dante durante la sua fuga da Firenze. Sistemati i bagagli in camerata, alla cena in rifugio ha fatto seguito, immancabilmente come in tutte le uscite del comitato, un dopocena con chitarre, canzoni, e qualche valzer, che ha visto con sorpresa di tutti cimentarsi come "arzilla ballerina " anche la maestra Angela.

Al mattino di buon ora tutti i ragazzi accompagnati da una Guida del CAI, zaini in spalla e in fila indiana hanno iniziato il cammino lungo il sentiero che dopo circa tre ore di salita li ha portati alla meta davanti all'affascinante cascata, che, così come colpì, il sommo poeta per la bellezza del suo fragore e per i suoi schizzi cristallini ha incantato anche i ragazzi. Attivissime durante il cammino anche le maestre Eliana e Angela che in mezzo allo stupore di tutti durante le tre ore di cammino hanno ininterrottamente recitato a memoria alcuni Canti della Divina Commedia. La giornata si è poi conclusa con la visita all'Abbazia di San Benedetto in Alpe, testimonianza millenaria della spiritualità di questi luoghi. I silenzi, i grandi spazi la maestosità di una natura magnifica ha entusiasmato tutti: genitori e ragazzi al punto che è già stata fissata una edizione primaverile dell'uscita. L'appuntamento è quindi per il mese di aprile per chi vorrà nuovamente trascorrere una fine settimana assieme ai propri figli in uno degli ambienti naturalistici più belli e suggestivi d'Italia e non solo.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna