• Ultimo Aggiornamento: Venerdì 27 Novembre 2020 - 12:50:15
Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Nuvoloso

7.78°C

Nuvoloso
Umidità: 87%
Vento: 2.49 K/H
Sabato
Nuvoloso
6.11°C / 9.44°C
Domenica
Pioggia
7.22°C / 11.11°C
Lunedì
Parzialmente nuvoloso
3.89°C / 8.89°C

tre_sindaci_rubicone.jpgRUBICONE - Oltre 3.500 alunni distribuiti nei 3 Istituti Comprensivi di Savignano sul Rubicone (via Galvani), San Mauro Pascoli (via Nenni) e Gatteo (via Don Ghinelli), per un totale di 21 plessi scolastici. Questa la mole degli apparati ai quali dal 1 settembre 2007 l’Unione dei Comuni fornisce i servizi scolastici attraverso un settore unico. Dopo la Polizia Municipale e i Servizi Sociali, i Comuni di Savignano sul Rubicone, San Mauro Pascoli e Gatteo hanno trasferito in carico all’Unione anche i rispettivi settori della Pubblica Istruzione. I dettagli della complessa operazione di unificazione sono stati presentati a Savignano sul Rubicone in conferenza stampa dal Presidente Tiziano Gasperoni, dall’Assessore Delegato ai Servizi Scolastici e dall’Assessore  Gianfranco Miro Gori.

“Siamo di fronte al passaggio più importante della storia della nostra Unione dei Comuni” ha sottolineato il Presidente esprimendo viva soddisfazione per il traguardo raggiunto. “I servizi scolastici – ha proseguito l’Assessore e Sindaco di Savignano sul Rubicone Elena Battistini – rappresentano da sempre il cardine fondamentale nei rapporti tra amministrazione pubblica e cittadino. Il nostro impegno è quello di mantenerne inalterata la qualità”. “Mettere insieme i servizi educativi – ha concluso Miro Gori Sindaco di San Mauro Pascoli - ha un elevato valore simbolico, è un passo che prefigura in qualche modo l’idea del Comune Unico”.

Lo storico passaggio avviene formalmente a ridosso dell’inizio del nuovo anno scolastico ma nei fatti è in “gestazione” da mesi, a seguito dell’adozione da parte dei tre consigli comunali dei rispettivi comuni, della convenzione siglata dai Sindaci per regolamentare il trasferimento e la gestione del servizio.

Il personale che ora svolge i compiti amministrativi, operativi ed educativi per conto dell’Unione è composto di 41 unità tra impiegati, educatori, cuochi, sotto cuochi ed autisti.

La gestione associata si occupa dei servizi tradizionalmente in carico alle amministrazioni comunali, quali asilo nido, coordinamento pedagogico, mense scolastiche e trasporti, rette, centri estivi, centri giochi, diritto allo studio. Anche la gestione del Ce.R.S.e.T (Centro Risorse Socio Educativo Territoriale) passa al Settore Unico.

Dal nuovo anno scolastico quindi l’Unione si occuperà dell’intera partita dei servizi educativi per l’infanzia (nidi d’ infanzia, eventuali nuove tipologie di servizi ed il servizio di coordinamento pedagogico). L’Unione dei Comuni erogherà inoltre i servizi in materia di diritto allo studio e svolgerà funzioni di programmazione, organizzazione e gestione dei servizi per l’accesso al sistema scolastico (fra cui fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo agli alunni della scuola dell'obbligo e delle superiori) e metterà in campo gli interventi volti a facilitare l'accesso e la frequenza alle attività. In particolare l’attivazione della mensa e del trasporto scolastico, di sussidi per soggetti in situazione di handicap, borse di studio, l’organizzazione e gestione dei servizi integrativi a quelli scolastici statali (centri estivi, pre-post orario, inter e dopo scuola), interventi per l’inserimento e l’integrazione scolastica (bambini disabili, stranieri) e per la prevenzione del disagio sociale nell’ambito scolastico.

Il metodo sarà quello di garantire l’uniformità di criteri (per esempio per la definizione delle graduatorie), di interventi e di rette su tutto il territorio dell’Unione attraverso un sistema efficiente, efficace, economico e il compito quello di semplificazione e di realizzazione di economie di scala sulle relative spese. Uniforme sarà pure la modulistica per le varie pratiche. Tra gli obiettivi imminenti, quello della unificazione del trasporto scolastico. 

Il servizio unico ha la sua sede nei locali del Comune di Savignano sul Rubicone, primo piano, dove è già operativo il personale ereditato dall’Unione.

Il servizio di informazione e ricevimento dei cittadini resta attivo nei singoli comuni: a Savignano sul Rubicone presso lo sportello sociale “Rosa” sito al piano terra del Palazzo Comunale, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 13.30 tranne il mercoledì e il sabato dalle ore 8 alle ore 13; a San Mauro Pascoli presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, sito al piano terra del Palazzo Comunale aperto al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.30 e ogni primo martedì del mese dalle ore 14.30 alle ore 17.30; a Gatteo presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);