Logo new 02

Duro intervento dell’ex Pdl Fabio Dellamotta contro il leghista Nicola Ravagli, reo di essersi infiltrato alle recenti primarie del Pd. Dellamotta è intervenuto nel nostro blog, nel dibattito sulla vicenda che ha visto due esponenti del centrodestra partecipare alle primarie. Abbiamo deciso di dare maggiore visibilità al suo intervento in quanto pone diverse importanti questioni all’interno del centrodestra di San Mauro. (ff)

della motta fabio“Mi piacerebbe che anche nel centrodestra adottassero il meccanismo delle primarie, lo considero infatti un grande mezzo di partecipazione e di selezione di coloro che devono poi andare a ricoprire cariche pubbliche. Considerò però demenziale - si può dire? - far partecipare al voto anche cittadini stranieri (specialmente se "intruppati") o minorenni che NON potranno comunque poi votare alle elezioni vere. Si corre il pericolo, come è successo questa volta (a San Mauro, ma non solo), che a decidere il candidato a sindaco siano poi persone che al momento del voto vero non potranno poi votarlo. Ma questo è un problema del Pd: loro le primarie, loro il regolamento.
Vorrei però dire due parole in merito al tema degli "infiltrati", come simpaticamente vengono chiamati. Si può sempre cambiare opinione, o fare di necessità virtù il fatto che i nomi in lizza sono quelli e non altri, quindi si sceglie tra quello che c'è, e non tra quello (magari migliore) che non c'è. Quindi capisco (anche se non condivido) Lorenzo Rinaldi che, non volendo più fare politica, ha scelto di appoggiare Luciana Garbuglia. Anche io non faccio più politica attiva da anni (non sono più iscritto al pdl da 3 anni, come Lorenzo non ho aderito a nessuna delle formazioni che vengono dal Pdl, nemmeno a Forza Italia), ma ho ancora le mie idee, e sono lontane da questo Pd, per cui non sono andato a votare alle loro primarie, a prescindere dai loro candidati.
Invece non sono ASSOLUTAMENTE d'accordo con Nicola Ravagli, che vuole ancora continuare a fare politica (sembra nella Lega nord), e va però a votare anche alle primarie del Pd, sottoscrivendo la dichiarazione di essere elettore del Pd (??), solo con l'unico, palese e dichiarato, anzi sbandierato con orgoglio, intento di disturbare e interferire sulla vita e le scelte di un altro partito. Non condivido per niente questo modo di fare. Quello di Nicola mi pare un comportamento poco serio e da cattiva politica (in altri momenti si sarebbe chiamato "una buffonata"), che non porta a niente se non a caciara, e non fa nemmeno onore a chi se ne rende protagonista. Se è questo il modo in cui viene avanti e si costruisce la proposta della futura lista che dovrebbe opporsi a Luciana Garbuglia, sotto la regia leghista della officina delle idee, credo che il centrodestra di San Mauro e chi rappresenta a San Mauro l'ex Pdl e le sue anime farebbe bene a prendere subito le distanze. Anzi, a lasciarli al loro destino, perchè, diversamente, alle prossime elezioni comunali si può anche non andare a votare”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna