Logo new 02

730Non è certo un bel segnale quello lanciato dalle opposizioni di San Mauro sulla presentazione dei redditi percepiti. Nell’operazione trasparenza del consiglio comunale, buona parte dei membri dell’opposizione (3 su 5) ha disertato la richiesta, con addirittura il vuoto di ben due capigruppo (Gilberto Montemaggi e Nicola Ravagli). È il secondo anno di fila che ciò avviene, anche se è bene precisare che nessuna sanzione è prevista nello Statuto comunale per chi non adempie a tale atto.
Guardando ai dati, pubblicati nell’ultimo numero della Gazzetta del Rubicone, il sindaco Miro Gori dichiara un reddito Irpef di 43.650 euro, il vicesindaco Stefania Presti 64.300 euro (il più alto del consiglio comunale). Degli assessori seguono Angela Benedetti (49.020 euro), Manuel Buda (48.747), Moris Guidi (15.526), Fausto Merciari (14.883). Questi i redditi degli altri consiglieri di maggioranza: Gisella Zocchi (30.778), Stefano Domeniconi (18.908), Albert Alessandri (32.103), Censi Maria Antonietta (715 euro), Cristina Nicoletti (428 euro), Carla Brigliadori non ha presentato la dichiarazione dei redditi. Riguardo alle minoranze, Lorenzo Rinaldi (26.438), Luca Lucarelli (18.033). Non hanno presentato il loro reddito Gilberto Montemaggi, Tiziana Berardi e Nicola Ravagli.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna