Logo new 02

municipio_con_fontanaUna notizia buona e una cattiva, dalla politica sammaurese. La buona è che il costo della politica a San Mauro è il più basso dell’intero cesenate. La cattiva è che i sammauresi pagano l’Irpef più alta del territorio. Ad affermarlo è uno studio della Uil che ha preso in esame i bilanci degli enti pubblici locali. Secondo lo studio, ogni sammaurese spende 16 euro all’anno per il costo della politica (giunte, consigli comunali, consulenze e incarichi esterni). È il più basso dell’intero cesenate, ben lontano dai 30 euro di Gatteo e dai 50 di Sogliano. In sostanza significa che gli stipendi di sindaco e assessori sono al minimo, e che c’è una scarsa propensione ad affidarsi agli uffici esterni al comune. Ma è sul fronte dell’addizionale Irpef che finiscono le gioie: San Mauro applica l’aliquota allo 0,55, la più alta del comprensorio. Un punto e mezzo in più rispetto ai vicini di Savignano, mezzo punto su Gatteo. Tutto ciò ha fruttato un gettito pari a 580mila euro nell’anno 2010.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna