Logo new 02

 

 SAN MAURO PASCOLI – (27 Settembre 2006) - Una raccolta di firme per spingere il Comune a prendere provvedimenti “necessari nel settore della sicurezza dei cittadini”. E’ l’iniziativa che le opposizioni di San Mauro hanno preso, dando appuntamento per sabato nella piazza centrale del paese. Una posizione che nasce dai recenti episodi avvenuti in città, da una tentata violenza al blitz per l’arresto di un cittadino dello Sri Lanka che aveva rapito una connazionale per “amore”. In ultimo l’operazione che ha portato all’arresto di dodici rapinatori dopo un’indagine tra Rimini e la Sicilia. Sembrerebbe che una delle basi utilizzate dalla banda si trovasse a San Mauro Mare.“Dopo la rapina in villa, il furto nelle vie del centro, una rissa nella piazza del municipio, il sequestro di persona e il tentativo di violenza sull’Uso, ci mancava solo che San Mauro diventasse anche la base logistica di una banda di rapinatori catanesi - sottolineano da Alleanza nazionale - Pensavamo di avere toccato il fondo invece ci mancava ancora “la banda del buco”.“Un covo tranquillo dove spartirsi il bottino al termine di furti e rapine - ironizzano i rappresentanti del partito di opposizione - Evidentemente se hanno scelto San Mauro Mare è perché lo consideravano un posto tranquillo, privo di rischi, dove appartamenti e case in affitto di certo non mancano e forse il controllo dei nuovi ingressi non è sempre efficace. Sinceramente siamo stanchi e delusi di apprendere ogni settimana che nel nostro Comune può succedere di tutto senza che nessuno, sindaco in testa, dimostri di prendere seriamente in considerazione provvedimenti o iniziative”. L’ordine pubblico e la sicurezza sono elementi imprescindibili per lo sviluppo di una comunità e per garantire la tranquillità dei cittadini - ricordano da An - E’ ovvio che non si possono impedire tutti gli episodi delittuosi ma è altrettanto vero che infastidisce e oltraggia un’amministrazione comunale che minimizza e fa spallucce quando avvengono fatti gravi. Evidentemente non bastano le scosse dei nostri consiglieri comunali del gruppo di centro destra che più volte in Assise hanno sollevato la questione dell’ordine pubblico e della sicurezza chiedendo interventi ed una presa d’atto che il problema esiste e non è invece un’invenzione dei giornali o dei partiti di opposizione. Ora faremo di tutto per evitare che anche questo episodio passi in sordina. Come partiti del centro destra coinvolgeremo la cittadinanza attraverso la raccolta di firme per sensibilizzare l’amministrazione comunale affinché assuma degli atti concreti. Già da oggi chiediamo a tutti i cittadini di San Mauro di aderire all’iniziativa di sabato prossimo che vedrà l’allestimento di un gazebo in piazza Mazzini organizzato da An, Fi, Udc e dal gruppo consigliare di minoranza. E’ il momento di fare sentire forte la voce”. (Tratto da Il Corriere Romagna del 25.09.2006 dal titolo “In piazza per la sicurezza”)

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna