Logo new 02

SAN MAURO PASCOLI - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Fabio Dellamotta ed Egidio Marconi coordinatori del Pdl di San Mauro Pascoli.

della_motta_fabio«L'On Pini della Lega arriva a San Mauro e con un linguaggio un po' da lupanare (vedi vocabolario...) e un po' da domatore di leoni (ma che ambienti frequenta?), condendo il tutto con insulti e minacce com'è il suo pessimo stile, presenta il suo candidato alla poltrona di sindaco, ingiungendo agli altri partiti di accodarsi, anche qui con un linguaggio da pseudo-veterinario di terza categoria (a quale coda dovremmo attaccarci, se è lecito chiedere?). Loro, i dirigenti fenomeni della Lega di San Mauro, spezzano l'unità del centrodestra e corrono da soli per battere la sinistra... Da soli. Incuranti del ridicolo che una simile affermazione gli fa cadere sulle spalle (sulla testa sarebbe troppo chiedere, a questo punto....). Loro, da soli, pensano di fare sfracelli.

Al massimo, con una campagna aggressiva, minacciando impiccagioni in piazza (chiamandole "impecagiouni", in dialetto romagnolo, così salvano la forma...) potranno raccogliere qualche voto in più, forse portano a casa persino un consigliere, ma l'altro risultato ovvio e sicuro è che dividono il centrodestra, e siccome nel nostro comune si vota col sistema maggioritario ad un turno, e chi arriva primo vince tutto, è arduo pensare di vincere contro una sinistra unita che stavolta raccoglierà pure i comunisti estremi, andando invece il centrodestra alle elezioni separato. Lo sanno i cervelloni della Lega che non si sommano i voti dopo lo scrutinio ma bisogna allearsi prima ed andare con un simbolo unico? Lo sanno che fare la somma dopo non serve a niente? Stesso discorso vale per Ottaviani che vuole, pure lui, correre da solo (ma noi crediamo che rimarrà solo anche nelle urne...). Registriamo una oggettiva comunanza di interessi tra la Lega ed Ottaviani (e con qualche malizia aggiungiamo anche Gori), che ce la possono raccontare e condire come vogliono, ma oggettivamente fanno un regalo alla sinistra. Gli elettori scontenti dell'amministrazione di Gori non si faranno abbindolare da questi giocolieri capaci di tutto, daranno il giusto valore all'unità ed alla serietà, e voteranno per la lista di Montemaggi e del PDL perché solo Montemaggi ha la possibilità, ora magari più remota vista la frammentazione operata da questi cervelloni, stanziali ed importati, di rappresentare una seria, numericamente e programmaticamente, alternativa alla maggioranza di sinistra.

P.s. La Lega non cerca poltrone? E i due consiglieri comunali sicuri eletti che la Lega ci aveva neanche tanto discretamente domandato per non dare di matto, come le chiama? Sgabellini? Per andare d'accordo con tutti 'sti fenomeni avremmo dovuto avere Ottaviani candidato sindaco, due consiglieri sicuri a tavolino alla Lega, e il PDL a portare l'acqua. Ora che Lega e Ottaviani vanno da soli, vedremo quanta acqua sapranno procurarsi, da soli. Poi ci faremo una bella bevuta o una nuotata tutti insieme, ma purtroppo ad affogare sarà il paese.»

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna