Logo new 02

municipio_con_fontana 

SAN MAURO PASCOLI - Avanti sì ma in ordine sparso. Si presenta così il centrodestra alle prossime elezioni comunali (6-7 giugno prossimo), che rischia di arrivare alle urne con ben tre liste distinte. Se fino a qualche anno fa era il centrosinistra a livello nazionale a fare lo spezzatino, a livello locale la sorte sembra toccare alla parte opposta. Il Pdl ha ufficializzato ciò che era nell'aria, ovvero la candidatura di Gilberto Montemaggi, attuale capogruppo della lista "La Rondine". Montemaggi raccoglie dalla sua un fronte piuttosto ampio che va da Forza Italia e Alleanza Nazionale, confluiti nel Pdl, nonché l'adesione del Pri e dell'Udc. Corre da sola invece la Lega Nord che ha deciso di candidare nello scranno più alto Nicola Ravagli, 41 anni, consulente tecnico, forte di un gruppo che in poche settimane ha raccolto una quarantina di tesserati. Curioso che la presentazione alla stampa di entrambi i candidati, Montemaggi e Ravagli, sia avvenuta sabato scorso nell'arco di un'ora di distanza: alle 10,00 per il Pdl in Comune, alle 11,00 per la Lega Nord presso il Bar Berardi. Per entrambi si sono mosse personalità politiche di un certo peso: Antonio Nervegna e Luca Bartolini per il Pdl, l'onorevole Gianluca Pini per la Lega. Si diceva che le liste del centrodestra a San Mauro saranno tre. Perché oltre Montemaggi e Ravagli si presenterà con una propria lista anche Gianni Ottaviani, ex consigliere provinciale di Forza Italia, che ha annunciato la discesa in campo.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna