Logo new 02

calzolaiAlcuni mesi fa se n’era andato uno degli storici ciabattini di San Mauro, Valentino Zicchetti. Ora è la volta del ciabattino per eccellenza di San Mauro Mare: Aldo Bastoni. Anche se per fortuna, in questo secondo caso, si tratta solo di lutto commerciale, ovvero di attività lavorativa chiusa.

 

Aldo Bastoni, 84 anni, storico ed infaticabile “ciabattino” del mare, ha cessato la propria attività lo scorso 30 settembre. “Ma non è stata l’età a farmi appendere la lesina al chiodo”, sorride. Nativo di Cesenatico, in prossimità del torrente Pisciatello, Aldo Bastoni ha iniziato a lavorare all’età di 9 anni dall’esperto calzolaio Guido, suo vicino di casa nonchè maestro, si trattava al tempo di realizzare lo spago e raddrizzare i chiodi. Si è poi specializzato lavorando per Zanni a Cesenatico dove, nella bottega di viale Roma, si contavano ben 8 operai con lavorazioni esclusive e su misura. Con l’avvento delle prime industrie calzaturiere, il lavoro diminuì. “Era il 1950 e cogliendo il suggerimento di mio cognato - racconta Aldo - venni a San Mauro Mare per svolgere in proprio questo mestiere”. La prima bottega che lo vide al lavoro era ubicata nella capanna di Guerrino Campana, in fondo a via Marina, tra i “canaponi”. Nel 1955 si è spostato di pochi metri proseguendo l’attività nel cortile di Adolfo Del Vecchio: in estate all’ombra di alberi di pioppo e nel periodo invernale all’interno di una cucina che si rendeva libera dalla locazione estiva. L’ultimo trasloco, che lo ha portato nell’attuale bottega, risale al 1962. Sono perciò 60 gli anni lavorativi che Aldo ha trascorso, o meglio, dedicato, a San Mauro Mare. “Il 30 settembre non si è chiusa solo una saracinesca - ci scrivono da San Mauro Mare - Con essa è calato anche un pezzetto di storia di questa località. Durante la fiera di San Crispino del 2008 il sindaco Miro Gori, con una targa, ha omaggiato pubblicamente il lavoro svolto da Aldo. Gli abitanti del luogo, i suoi compaesani acquisiti, si associano alle parole ivi riportate per formulargli un affettuoso saluto. Ad Aldo Bastoni quindi un grazie per aver riparato nei decenni le scarpe di sammauresi e turisti”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna