Logo new 02

Bambino_buono_okSAN MAURO PASCOLI - Possiamo definirla una bella storia natalizia. Quella di Paolo Asirelli, bambino di quattro anni, alunno della scuola materna “Usignolo” di San Mauro. Cosa ha fatto di speciale? Ha vinto il premio di “Alunno più buono d'Italia” promosso dai padri Scolopi di Roma e dedicato alla memoria di “Ignazio Salvo”. E per questo motivo è stato premiato dal sindaco e dal vicesindaco, Miro Gori e Stefania Presti, e dal direttore dell'Istituto comprensivo Bruno Buratti, con due libri per l'infanzia e una pergamena. Alla premiazione erano presenti anche la famiglia e le insegnanti della scuola. “L'alunno più buono d'Italia” è un concorso nazionale rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado. Semplice lo svolgimento: agli insegnanti viene chiesto di raccontare la storia di un loro alunno, “protagonista” di un'azione di solidarietà e di generosità nei confronti dei compagni. Come nel caso di Paolo Asirelli che ha prontamente soccorso e protetto due amici caduti a terra, e la cui storia è stata raccolta dall'insegnante Rita Spagnoletti che l'ha raccontata e inviata al concorso. Ottenendo il primo premio.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna