Logo new 02

Festa bagòin Torre conferenza stamap 18.01.2017Sarà la dodicesima edizione de La Festa de Bagòin ma la Tòra (la Festa del Maiale alla Torre) ad aprire ufficialmente il calendario degli eventi in programma per questo 2017 a Villa Torlonia a San Mauro Pascoli. Un'edizione stellata quella di quest'anno grazie alla preziosa collaborazione dello chef Piergiorgio Parini che, accompagnato dalla compagnia Teatro degli Scartafacci, propone degustazioni-spettacolo al piano nobile della Villa, offrendo al pubblico ospite una nuova esperienza oltre ai tradizionali menù che hanno decretato il successo della festa in tutte queste edizioni. L'appuntamento con la festa è per venerdì 20, sabato 21 e domenica 22, con la lavorazione della carne di maiale, i menù, la musica, canti e balli, il tutto alla riscoperta delle tradizioni e della cucina della Romagna di una volta.

La Fèsta de bagòin ma la Tòra, promossa dall'Associazione Torre in collaborazione con il Comune di San Mauro Pascoli, è nata proprio con l'intento di riportare nella Torre-Villa Torlonia, che fu un tempo eminente nell'agricoltura, nell'allevamento, e nella produzione del vino, l'antica tradizione della festa di Sant'Antonio.

Il Programma. La festa parte venerdì 20 gennaio alle ore 19,30 con le degustazioni spettacolo “Tra un Principe e un Maiale...” a cura dello chef Parini e del Teatro degli Scartafacci: appuntamento ogni mezz'ora con possibile prenotazione. Dalle 20,00 con la serata a menù fisso “Cena col maiale”, che si terrà nella Sala delle Colonne e proseguirà alle 21,00 con la terza edizione della rassegna “Gruppi Pasquarul” organizzata dall'associazione Romagna col Cuore. Al piano nobile alle 19,30 partiranno le degustazioni spettacolo “Tra un Principe e un Maiale...” a cura dello chef Parini e del Teatro degli Scartafacci: appuntamento ogni mezz'ora con possibile prenotazione.

Sabato 21 gennaio alle ore 17,00 nella Sala degli Archi si terrà la presentazione del libro di Piero Maroni “At fata zenta. Personaggi e storie in dialetto sammaurese” (Ponte vecchio) pubblicato in collaborazione sito di notizie Sammauropascolinews. Sarà l'editore Roberto Casalini a presentare il volume assieme all'autore, presenta il giornalista Filippo Fabbri.

Alle 18,00 si terrà l' apertura dello stand gastronomico con prodotti tipici a a base di carne di maiale lavorata sul momento e cotta alla brace. Al piano nobile alle 19,30 partiranno le degustazioni spettacolo “Tra un Principe e un Maiale...” a cura dello chef Parini e del Teatro degli Scartafacci: appuntamento ogni mezz'ora con possibile prenotazione.
In serata, alle 21,00, “La Vègia ad Sant'Antòni”: la classica “veglia” accompagnata da canti e balli romagnoli in compagnia di Sergio Casabianca.

Domenica 22 gennaio alle 9,00 Santa Messa nella vicina chiesa di San Pietro e Paolo, seguita dal rito della benedizione degli animali. Alle 9,30 lavorazione delle carni, mentre alle 12,00 riapre lo stand gastronomico.
Alle 11,00 cominceranno le degustazioni spettacolo “Tra un Principe e un Maiale...”. Alle 15,00 “A smitém e bagòin”: dimostrazione e selezionatura delle carni. Sempre alle 15,00, ricreando un'atmosfera da antica osteria, il pubblico verrà coinvolto in canti e balli con il gruppo folkloristico marchigiano “La Damigiana”.  Dalle 17,00 riaprirà lo stand gastronomico.
Nelle giornate di sabato e domenica, nella Sala delle Tinaie, sarà allestita la mostra fotografica di Fiorenzo Montalti con commenti sul maiale. Inoltre sarà aperto il museo della civiltà contadina, a cura di Daniele Montemagg. 

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna