Logo new 02

torreAmarcord Vudstok. È la festa del dialetto romagnolo alla Torre in programma sabato 9 e domenica 10 luglio a San Mauro. Promossa dall'associazione “Te ad chi sit é fiol?” e giunta all’ottava edizione, di scena incontri, recitazioni in versi dialettali, musica, consegna della Torre d’Oro, e tanto altro (l’ingresso è gratuito). Il tutto all’insegna di un protagonista indiscusso: il dialetto romagnolo.

Per gli incontri doppio appuntamento domenica 10 nella sala degli Archi. Alle 10.30 con una tavola rotonda sulle “Riviste del dialetto in Romagna”. Ne parlano Gianfranco Camerani, per “la Ludla”, Roberto Casalini per “Confini”, Alberto Castronuovo per “La Piê”, Gualtiero De Santi per “Il Parlar Franco”. Maurizio Benvenuti presenterà la nuova rivista “J Arbajun”.
Sempre domenica alle 16,30 tavola rotonda su “Lo stato della poesia dialettale romagnola oggi”. Intervengono Davide Argnani, Maurizio Balestra, Paolo Borghi, Fabio Bruschi, Gianfranco Camerani, Gianfranco Miro Gori, Ennio Grassi, Davide Pioggia.

Tanto spazio anche alla musica con una serie di gruppi musicali che si alternano sul palco della Torre. Sabato 9 La Molinari band, Glia Arancia Meccanica (di Moreno Lombardi), Gianni Broccoli, i Blec de sabat e il cantiere rock. Domenica 10 luglio: Gianni Broccoli, Vince Vallicelli e Gionata Costa, al Bes-ci ufesi (le bestie offese). 

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna