Logo new 02

ciabattini San Crispino 2014Sabato 24 e domenica 25 ottobre torna la Fiera di San Crispino giunta alla 32esima edizione. Tra i tanti eventi previsti nel ricco programma della fiera, spiccano le numerose iniziative dedicate alla calzatura, per omaggiare la vocazione calzaturiera e l'artigianato d'eccellenza del paese, promosse dall'assessorato alle attività economiche del Comune di San Mauro Pascoli. Ecco il programma in sintesi.

#Il Paese dei Calzolai. “Benvenuti nel Paese dei Calzolai”: con questo saluto ospitale, San Mauro vuole ricordare le origini della vocazione calzaturiera, che ha portato la fama del suo artigianato d’eccellenza dalla provincia romagnola in tutto il mondo. A questa identità si collegano diverse iniziative e presenze nella Fiera, fortemente volute dall’Assessorato alle Attività Economiche. A partire dalla mostra del Cercal, la Scuola Internazionale per la Calzatura, allestita nell’atrio d’ingresso del Palazzo Municipale, dedicata quest'anno al progetto “Cercal Lab”, un’esposizione dei prodotti realizzati dagli studenti iscritti ai laboratori. È un’occasione per conoscere la preparazione, la passione e la creatività dei futuri “calzolai”. Prototipi, disegni, modelli, semplici idee in abbozzo, costituiscono il “sale” di questo progetto che vuole essere testimonianza di una scuola che rappresenta un unicum nell’offerta formativa a livello nazionale, soprattutto per lo stretto legame con le imprese del distretto. Oltre al Cercal, in piazza Mazzini sarà presente un’altra scuola, l’Istituto Professionale Industria Artigianato Calzaturiero Abbigliamento Marie Curie di Savignano sul Rubicone. L’Istituto presenterà la sua proposta formativa, che si svolge a stretto contatto con le realtà produttive del settore calzaturiero del territorio con stage aziendali. Il Marie Curie inoltre partecipa a concorsi nazionali ottenendo ottimi risultati. Sempre in piazza Mazzini, anche quest’anno, torna “Me Banchet”, uno stand dedicato al lavoro dei calzolai sammauresi d’una volta: un affettuoso omaggio ad un’abilità da trasmettere alle nuove generazioni ad opera dei ciabattini Mimmo Boetti e Luigi Garofani. Per il quarto anno, negozi ed attività del centro storico ospiteranno la mostra itinerante dedicata alla storia della calzatura di San Mauro, “Il Museo che non c’è”, curata da Salvatore Giardullo, esperto e docente del Cercal. L’iniziativa vuole preservare attrezzature e macchine artigiane che rappresentano la memoria materiale delle aziende calzaturiere. Nello stand di piazza Mazzini abili artigiani daranno dimostrazioni dell’arte della riparazione, applicata a scarpe prodotte a San Mauro, cioè di livello alto. Sarà anche l’occasione per un piccolo ritrovo di calzolai del territorio. Infine, con la terza edizione de  #Il Cantiere Artistico, l'esposizione dedicata all'arte contemporanea che troverà spazio nei locali dell'ex Mir Mar, il primo stabilimento calzaturiero di dimensioni industriali e ad alta tecnologia di San Mauro Pascoli, importanti nomi della calzatura sammaurese porteranno in mostra fotografie della scarpa di lusso realizzate negli anni per le campagne pubblicitarie. Il progetto è a cura del Cercal e di Maria Cristina Savani.

#Cultura. San Mauro Pascoli, non solo a San Crispino, vanta un ampio calendario d’ iniziative culturali. Anche per la Fiera è tutto un fiorire di mostre ed incontri che tengono alto il livello della cultura locale e non solo. È il Museo Casa Pascoli ad aprire il programma, giovedì 22 ottobre, con la Mostra di pittura “Paesaggi Pascoliani”, con gli acquerelli realizzati da Giovanni Manzi. L’esposizione apre il 22 ottobre e resta allestita fino al 22 gennaio 2016. Si può visitare negli orari d’apertura del Museo: dal martedì alla domenica, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.

Gli appuntamenti proseguono venerdì 23 ottobre alle 20,30 in Biblioteca Pascoli con la serata di benvenuto alla delegazione della città gemellata di Naumburg: per l'occasione sarà presentato il libro “Il re fioraio” raccolta di poesie tradotte in tedesco della sammaurese Franca Fabbri. Presenta il volume Gianfranco Miro Gori, alla presenza del sindaco Luciana Garbuglia, del presindente della Pro Loco Aisém Nicoletta Censi e dell'autrice. La biblioteca è inoltre presente in fiera, nello stand in Piazza Mazzini, con la “La Biblioteca fuori di sé”, un mercatino dei libri usati che funzionerà nei due giorni di fiera, dalle 9 alle 18. Inoltre, nella stessa Biblioteca, sabato 24 alle ore 15,00 si svolge un piccolo concerto degli allievi della Scuola Comunale di Musica. In Biblioteca, poi, sono ospitate altre iniziative collegate al Gemellaggio ed ai Laboratori.

A Fiera conclusa, domenica 8 novembre alle ore 10,00 in Sala Gramsci, per l’Accademia Pascoliana  Massimo Castoldi presenta il libro “Il ritorno annunciato – Pascoli e San Mauro. Poesia, fatti, persone e luoghi”. Edizioni Il Ponte Vecchio, 2015.  L’evento è organizzato con l’Amministrazione Comunale, Romagna Est e Sammauroindustria, nel 160° della nascita di Giovanni Pascoli.

#Laboratori per bambini.  L’Associazione Made in San Mauro Pascoli, nello stand in piazza Mazzini, propone “I Manu-Fatturieri Lab”, due giornate di laboratori per bambini, dedicati ai mestieri della tradizione del  territorio. Il 24 e 25 ottobre, mattina e pomeriggio, si succedono il laboratorio di pelletteria per costruire braccialetti decorati; il laboratorio di cucina, per imparare l’arte della piadina; quello di pasticceria per lavorare la pasta di zucchero, per finire con il cucito per preparare addobbi natalizi.

La Biblioteca comunale organizza, con la società Blu Sole, il laboratorio intitolato “Per fare un albero”. Silvia Casturà e Salvatore Ammirati insegnano ai bambini a costruire piccoli manufatti in argilla e graffiti. Due gli appuntamenti in programma domenica 25: alle ore 14.30 e ore 16.15 . La prenotazione è obbligatoria: 0541 933656 e 339 1831439.

#Spettacoli in fiera.Sul palco di Piazza Mazzini, sabato 24 ottobre, alle 16 la Scuola “Dance & Dreams” si presenta con uno spettacolo di danza degli allievi.

A seguire la Scuola dell’Associazione “Balli Con Me?!”, diretta dal maestro Luca Bonvento, con un intrattenimento di Zumba Fitness, balli latino-americani e caraibici: due ore, due spettacoli, di adulti e ragazzi, per un pomeriggio frizzante.

La serata è allietata dai canti popolari dei “Pasquarul d’la Pioppa”. Un breve prologo dalle 19 e poi l’esibizione alle 20.30. Una quindicina di bonari ed attempati cantori fanno tornare ai bei tempi passati della musica sull’aia romagnola. Divertimento assicurato per tutti.

L’Associazione Culturale Don Perosi, da anni presente nel programma con i cori, quest’anno invece propone “”Musica…Insieme”. Giovani musicisti sammmauresi si esibiscono in un concerto organizzato in collaborazione con la Scuola “Amici della Musica”. L’esibizione  è domenica 25 ottobre alle20.45 nella Chiesa di San Mauro Vescovo.

#Osterie della Fiera. Nella Casa dei Sammauresi la Pro Loco dà vita all’Osteria Aisém, dove si può mangiare in compagnia, proprio come una volta. Venerdì 23, cena: menu fisso agli antichi sapori con l’impareggiabile stinco dello Chef Carlo, accompagnato da “Baldoria da Cabaret”. Sabato 24, a pranzo e a cena: piatti tipici della tradizione, con l’animazione di “Fra’ Ciarlatano”. Domenica 25, a pranzo e cena: sapori caserecci e sorprese di note. Durante i giorni di fiera la Pro Loco, nel parco pubblico antistante alla Casa dei Sammauresi, ospita l’Associazione “La Corte di Giovedìa”, che allestisce un accampamento medievale, con esibizioni in costume, tornei, giochi per bambini, spettacoli a tema e danze.                                                                                         

All’Osteria Scout il gruppo AGESCI propone la cucina tipica romagnola nell’Osteria allestita nel Teatrino Parrocchiale. Si apre venerdì 23 per cena con “Piada, Birra e Rock’n Roll”, apericena e musica con le band locali. Si continua il 24 e 25 ottobre, a pranzo e cena. Posti a sedere e servizio ai tavoli.

#Appuntamenti in Fiera.Non mancheranno infine i tradizionali appuntamenti con la mostra filatelica alla Galleria San Sebastiano dedicata al Centenario dell’entrata  in guerra dell’Italia, 1915 - 2015, l'esposizione fotografica del Fotoclub nel primo piano del palazzo comunale, che quest'anno compie 30 anni, lo stand della città gemellata di Naumburg, e l'immancabile Supertombola Show, quest'anno anche con la versione per i più piccoli che concluderà la Fiera domenica 25 ottobre con tanti premi in palio.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna