• Ultimo Aggiornamento: Lunedì 28 Settembre 2020 - 08:00:00
Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Nuvoloso

15°C

Nuvoloso
Umidità: 64%
Vento: SE a 5.59 K/H
Lunedì
Acquazzoni
11.11°C / 20°C
Martedì
Per lo più soleggiato
10.56°C / 20.56°C
Mercoledì
Parzialmente nuvoloso
11.67°C / 21.11°C

we want sexFesta della Donna insieme alle operaie di San Mauro, si festeggia giovedì 8 marzo alle 20.30 nella Sala Gramsci. Promossa come ogni anno dall’amministrazione comunale, saranno presenti il Sindaco Gianfranco Miro Gori, il Consigliere comunale con delega alle Pari Opportunità Nicoletta Censi e l’esponente della CGIL San Mauro Pascoli, settore calzaturiero, tessile, chimico (FILCTEM) Nadia Pelliccioni, che commenterà la situazione e le condizioni attuali delle donne operaie in Italia e più specificatamente nel nostro territorio sammaurese. Durante la serata ci sarà anche la proiezione del film “We want sex”, Nigel Cole.

Il film racconta lo sciopero del 1968 di 187 operaie alle macchine da cucire della Ford in Inghilterra. Costrette a lavorare in condizioni precarie per molte ore e a discapito delle loro vite familiari, le donne, guidate da Rita O'Grady, protestarono contro la discriminazione sessuale e per la parità di retribuzione. Pagate come operaie non qualificate, le lavoratrici attuarono uno sciopero che riuscì ad attirare l'attenzione dei sindacati e della comunità, trovando infine l'appoggio della deputata Barbara Castle, pronta a lottare con loro contro una legge iniqua e obsoleta.
In realtà, lo striscione che le operaie cercano di dispiegare in una manifestazione reca scritto "We want sex equality" ("vogliamo parità di genere"), ma il vento rende difficoltosa l'operazione e appare solo lo scritta: "We want sex". Metafora di una società che riduce le donne, oggi come ieri, a oggetti sessuali dell'immaginario maschile e ne mortifica sistematicamente le aspirazioni professionali e il desiderio di realizzazione.

Pin It