Logo new 02

foto zaffagnini01 scarpeTira il fiato il sistema calzaturiero di San Mauro che nel primo trimestre registra un segno meno nell’export come da tempo non se ne vedeva: -4,3%. Il motivo principale è da imputare al crollo delle esportazioni nel mercato russo, passate su base regionale da 129 milioni di euro nel primo trimestre 2014 a 88,5 milioni attuali. Ad affermarlo sono i dati del Monitor dei distretti industriali dell’Emilia-Romagna, curato dalla direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo per Carisbo, Cariromagna e Banca Monte Parma. Numeri che evidenziano una flessione su tutto il sistema moda della regione: maglieria e abbigliamento di Carpi (-3%), abbigliamento di Rimini (-9,8%), calzature di Fusignano-Bagnacavallo (-13,3%). Dopo l’incremento del 2014, frena anche l’export dei mobili imbottiti di Forlì (-3,5%).

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna