Logo new 02

calzolai 002Esplode la cassa integrazione nel calzaturiero in Romagna: +175%. E visto che il distretto di punta è quello di San Mauro c’è poco da dormire sonni tranquilli anche da noi. Due i motivi del rallentamento: euro troppo forte e soprattutto la difficile situazione in Russia. A tracciare questo quadro è l’Assocalzaturifici nell’indagine congiunturale di inizio anno. Secondo lo studio c’è stato un calo dello 0,8% degli ordini tra gli associati, frutto di un -1,3% in Italia e - 0,6% dell’estero con un Paese in evidenza negativa: su 100 imprenditori calzaturieri, oltre 60 denunciano un calo lieve o forte delle prospettive di domanda da parte di Mosca. Cattivi segnali anche da Francia (cresce solo il 14% degli interpellati, scende per oltre il 35%) e Giappone, più ottimismo verso Usa e Cina/Hong Kong. Le ore di cassa integrazione crescono nelle Marche (+15%), in Puglia (+322%) e Romagna (+175%), mentre si dimezzano in Veneto e Campania e scendono del 40% in Toscana.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna