Logo new 02

Alessandri Robera CnaLa Cna Federmoda di Forlì-Cesena lancia l’operazione trasparenza in difesa del made in Italy, contro la contraffazione. Si chiama “Questione di etichette” l’opuscolo informativo inviato a tutte le aziende del sistema tessile del distretto della scarpa di San Mauro associate a Cna (circa il 37%), rivolto anche al consumatore finale. “Nell’attuale contesto economico e sociale, che vede le aziende sfidarsi in una competizione fondata principalmente sulla soddisfazione del cliente-consumatore, la tracciabilità è diventata uno strumento indispensabile per guadagnare il consenso del mercato - afferma la presidente di Federmoda Roberta Alessandri - Perché è l’etichetta che contiene la tracciabilità circa l’origine dei luoghi di produzione, che ci descrive le componenti dei manufatti, siano essi tessili o alimentari, che ci consente di equiparare la sostanza e il prezzo di ciò che ci apprestiamo ad acquistare. Che ci fornisce dunque tutte le informazioni necessarie per scegliere”.

L’iniziativa si inserisce in un filone di azioni messo in campo negli ultimi anni da CNA Forlì-Cesena in difesa della tracciabilità del sistema tessile, che ha visto due anni fa l’iniziativa “I love (good) shopping”, la guida ragionata al fashion consapevole. Ora questo nuovo tassello fresco di stampa, scaricabile dal sito Cna www.cnafc.it , che è possibile richiedere via mail adirezione@cnafc.it o tel. 0543 770300.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna