Logo new 02

foto zaffagnini01 scarpeIn omaggio alla Festa dell’8 marzo, pubblichiamo i dati sull’imprenditoria al femminile nella nostra provincia. Secondo i dati, al 30.6.2012 in provincia di Forlì-Cesena risultano attive 8.731 imprese femminili su un totale di 40.183 aziende, corrispondenti al 21,7% del totale (incidenza lievemente superiore a quella regionale, 21,1%, ma inferiore a quella nazionale, 24,2%). Rispetto allo stesso periodo 2011, si nota una leggera flessione a livello provinciale, pari a –0,4%, flessione che appare però contenuta se paragonata alla dinamica delle imprese attive totali (-1,0%). Il trend dal 2007, a livello provinciale appare crescente (+1,2%) ma costantemente inferiore a quello regionale (+3,4%) e nazionale (+2,3%).

Settori. “Commercio”, con il 26,7% delle imprese femminili, “agricoltura” con il 19,8%, “altre attività dei servizi (comprendente attività quali lavanderie, estetiste, parrucchiere ecc..), con l’11,2%, “alberghi e ristoranti” con il 10,9%, il settore manifatturiero, con l’8,4% e le “attività immobiliari”, con il 6,3%, sono i sei settori in ordine di importanza, che raggruppano in totale l’83,3% delle imprese femminili provinciali (il comparto a più elevata presenza femminile risulta “altre attività di servizi”, con oltre la metà delle imprese, 55,5%).
L’analisi delle imprese femminili per natura giuridica, infine, mostra come il 64,8% siano imprese individuali, il 24,6% società di persone e solo il 9,1% società di capitali(la loro incidenza però è in aumento dal 9% del 30 giugno 2011). Nel territorio operano anche 102 cooperative “femminili” (1,2%).
È possibile valutare l’impresa femminile anche relativamente al grado di presenza femminile, vale a dire in base alla percentuale di quote possedute da donne. Vengono previsti tre gradi di presenza crescenti: “maggioritaria”, “forte” ed “esclusiva”.
Sul totale delle imprese della provincia individuate come “femminili”, l’87,6% è a presenza “esclusiva”, il 9,6% “forte” e il 2,7% “maggioritaria”. Se si escludono le imprese individuali (per le quali ovviamente esiste solo la modalità “esclusiva”), le imprese femminili possedute da donne in forma esclusiva sono il 79,2% per le società di persone, il 27,5% per le società di capitali ed il 46,1% per le cooperative della provincia.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna