Logo new 02

Giuseppe_ZanottiGiuseppe Zanotti (nella foto) lancia l'allarme: troppi falsi in giro per il mondo spacciati col mio marchio. A darne notizia è lo stesso stilista in una conversazione con Paola Bottelli pubblicata su Il Sole 24 Ore (“E' allarma rosso sui falsi on line”, 14 agosto). Zanotti parla di un sito americano che vende calzature contraffatte realizzate in Cina.

 

“Le foto sono quelle vere, ci sono tutte le misure e le varianti colore. Il prezzo reale è sbarrato e quello offerto è pari a un quarto o addirittura un quinto. Ci sono anche la mia faccia, la mia firma-logo con il cuoricino rosso, la campagna pubblicitaria. E il sito è "sponsorizzato" da Amex, Mastercard, Visa. Chi ci naviga si fida: invece è tutto tarocco. A parte le carte di credito, ovviamente, che ci rispondono che è un problema nostro. Se non è ingannevole una cosa simile...”. In un sito italiano era avvenuto lo stesso e subito è stato chiuso. Più complicato oscurare quello americano. Ingente il danno, tanto più per un'azienda che nel 2009 ha perso per strada 15 milioni di euro, registrando segnali positivi solo nelle vendite in Cina e nell'online.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna