Logo new 02


SAN MAURO PASCOLI (22 Giugno 2005) - Gimmi Baldinini è stato eletto nella giunta dell’Associazione nazionale calzaturifici italiani, meglio conosciuta come ANCI. Si tratta dell’unico imprenditore romagnolo nei vertici della più importante associazione calzaturieri, che sarà affiancato da Aldo Bruè dell'azienda omonima di Monte San Pietrangeli (Ap), Fabrizio Donnari (Industria Italiana Calzature di Monte San Giusto, Massa-Carrara), Lino Fornari (Barleycorn-Fornari di Civitanova Marche) e Giampiero Bachini (Gardenia di S. Maria a Monte, Pisa). Il nome di Baldinini è tra i più celebri marchi a livello internazionale, alcuni anni fa entrato nell’orbita del gruppo di Mariella Burani. Dispone di 45 negozi monomarca sparsi nel mondo, lo scorso hanno ha registrato un fatturato vicino ai 30 milioni di euro. Le previsioni per il 2005 sono di crescita, nell’ordine di 35 milioni, malgrado la congiuntura non proprio favorevole. Forte la presenza in Russia dove l'azienda vende 130mila paia di scarpe a stagione, 15 anni fa ne vendeva non più di cento paia. Ultimamente Gimmi Baldinini è salito agli onori delle cronache nazionali per alcune esternazioni controcorrente sulla concorrenza cinese: “In Italia si vince facendo moda - ha detto l'imprenditore - se invece facciamo un articolo a basso livello siamo perdenti nei confronti di paesi come Cina, Romania e Bulgaria, che producono con costi molto più bassi”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna