Logo new 02


SAN MAURO PASCOLI – (19 Maggio 2006) - Creare un tavolo istituzionale di lavoro per il distretto e proseguire la collaborazione pubblico-privato per salvaguardare il know-how del territorio. Sono due delle tante proposte emerse nell’incontro svoltosi nei giorni scorsi al Cercal di San Mauro sulle prospettive del distretto della scarpa. Presenti il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena e l’Assessore alle Attività economiche, Massimo Bulbi e Luciana Garbuglia, i sindaci di San Mauro e Savignano, Miro Gori ed Elena Battistini, il Presidente e il direttore del Cercal, Gianvito Rossi e Serena Musolesi, nonché i rappresentanti delle associazioni di categoria e sindacali. “La strada da percorrere è difficile ma siamo nella direzione giusta – ha affermato il sindaco Miro Gori – L’importante è fare squadra e coinvolgere le istituzioni per salvaguardare il distretto. Su questo abbiamo costituito un tavolo di lavoro con le associazioni di categoria, i sindacati, la provincia, i comuni e il Cercal proprio per il riconoscimento giuridico del distretto calzaturiero di San Mauro, da un lato; e dall'altro, la strenua difesa del "fatto in Italia". Dello stesso avviso è stato anche il Presidente della Provincia Massimo Bulbi: “Insieme alla Camera di Commercio abbiamo adottato il ‘Patto per lo sviluppo’ dell’economia del territorio, per iniziative di innovazione e internazionalizzazione. Il sistema calzaturiero del Rubicone deve fare un ulteriore passo in avanti: ottenere il riconoscimento giuridico di distretto per beneficiare delle normative in questa direzione”. Sulla salvaguardia del tessuto imprenditoriale dell’area si è invece soffermato il Presidente del Cercal, Gianvito Rossi che ha sottolineato l’importanza della “collaborazione tra pubblico e privato sia sotto l’aspetto formativo sia per tessuto economico nel suo insieme”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna