Logo new 02

scarpe.jpgSAN MAURO PASCOLI – Il calzaturificio Casadei ha festeggiato i 50 anni di vita con una grande festa a Milano e un libro a tiratura limitata che ne racconta la storia. Di seguito riportiamo l’articolo pubblicato sul settimanale Affari&Finanza di Repubblica del 24 novembre scorso, dal titolo “Casadei, mezzo secolo dedicato alle donne”.

«Un cofanetto a tiratura limitata con due preziosi volumi fotografici ricchi di modelli di archivio e una serie di scatti d' autore firmati dalla fotografa di moda Ellen Von Unwerth, dedicati a un immaginario ad alto tasso di seduzione. Così la maison Casadei ha celebrato 50 anni di carriera di design e sperimentazione nelle calzature di lusso. Un percorso fra artigianato e tecnologia fatto di scarpe per donne che amano camminare su "basi" solide e stabili anche se issate su tacchi vertiginosi. Come quelli della collezione esposta di recente alla Triennale di Milano e creata per le nozze d' oro con la moda dell' azienda di S. Mauro Pascoli (Forlì). Un' occasione utile per tracciare bilanci e definire le linee di sviluppo del futuro.

«Per noi la moda non è mai stata una passione parttime. Non ci siamo mai riposati sugli allori e siamo stati sempre lungimiranti nella nostra politica aziendale», racconta Cesare Casadei, anima creativa dell' azienda fondata da Quinto e Flora Casadei nel 1958. «Già dagli anni '60 abbiamo iniziato a esportare negli Stati Uniti. E a metà degli '80 abbiamo inaugurato la prima showroom a Milano da cui controlliamo le vendite in tutti i paesi del mondo tranne gli Usa dove, nel 1991, abbiamo aperto un' altra sede a New York sulla Quinta Strada». L' azienda, che negli ultimi 15 anni è cresciuta del 20% l' anno, ha chiuso il 2007 con un giro d' affari di 27 milioni di euro. E una previsione di arrivare a 30 milioni nel bilancio 2008. Esporta il 70% delle sue calzature made in Italy, in paesi come Austria, Francia, Germania, Belgio, Svizzera, Germania, Russia e Inghilterra, con una rete distributiva che conta 15 monomarca e un migliaio di punti vendita multibrand sparsi in tutto il mondo. «Nei prossimi due anni - anticipa Casadei - apriremo 15 nuovi punti vendita in location come Dubai, Doha, Mosca, Kiev e San Pietroburgo cui dovrebbero aggiungersi, nello stesso periodo, nuovi store in Libano, nel Barhein e in Kuwait». E nel mediolungo termine ci sono Cina e India. Senza trascurare il mercato americano dove il marchio è già presente, attraverso una rete di multimarca, e nei prestigiosi Saks, Barney' s, Neiman Marcus e Bergdorf Goodman. E presto andrà in vetrina in magazzini di lusso come Nordstrom e Bloomingdales. (e.m.a.)»

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna