Logo new 02

casa_pascoli_1SAN MAURO PASCOLI - Il Museo di Casa Pascoli ha fatto il pieno di visitatori. A conti fatti lo scorso anno sono state circa 10 mila le presenze nella casa natale del poeta. Testimonianza tangibile che il poeta di San Mauro ancora oggi riscuote un notevole seguito da tutta Italia (alcune visite provengono anche dall’estero). Ma anche testimonianza che le azioni di valorizzazione della casa natale hanno ottenuto un seguito di pubblico. Come quella estiva, che sarà riproposta anche quest’anno, dei Paesaggi d’Autore, realizzata in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna. Da metà giugno sino a metà settembre, tutti i giovedì da San Mauro Mare partirà un pullman diretto nei due luoghi pascoliani per eccellenza (Casa Pascoli e la Torre), visitabili gratuitamente con guida al seguito.

L’attrazione principale, però, è stata la mostra “Il giovane Pascoli. Attraverso le ombre della giovinezza: mostra documentaria”, curata da Rosita Boschetti, e ancora oggi allestita, anche se non con i pezzi originali. L’esposizione raccoglie per la prima volta preziosi documenti attraverso i quali vengono ripercorse le tappe fondamentali della giovinezza del poeta sammaurese: carte autografe, atti di archivio, carteggi, immagini ed oggetti cercano di illuminare le ombre che ancora oggi avvolgono quello che forse è il periodo più affascinante della vita di Pascoli. Al fine di raccogliere in modo omogeneo l’intera documentazione, per la maggior parte ancora inedita, esposta all’interno della mostra pascoliana ed offrire al grande pubblico degli appassionati e degli studenti un nuovo strumento di conoscenza, verrà pubblicato, nell’estate prossima, il catalogo della mostra, in cui saranno riprodotti i documenti e materiali di maggiore rilievo che saranno presentati all’interno di tre sezioni rispettivamente dedicate alle “Origini”, agli “Studi” e alla “Politica”. Grazie a questa pubblicazione, un pubblico sempre più ampio potrà conoscere aspetti ancora inesplorati della vita e dell’opera di Giovanni Pascoli e soprattutto scoprire una personalità complessa, vivace ed appassionata, completamente nuova rispetto all’immagine convenzionale offerta dalle antologie scolastiche.

“Le presenze al monumento nazionale a Casa Pascoli testimoniano l’interesse costante e anche crescente nei confronti di Pascoli – spiega il sindaco Miro Gori - Costituiscono pure un elemento di soddisfazione per la nostra comunità che sostiene e cura con affetto i luoghi della grande poesia pascoliana. Desidero, infine, anche complimentarmi con gli operatori del nostro settore cultura per il lavoro svolto”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna