Logo new 02

Pascoli100Il 6 aprile del 2012 cadrà il centenario della morte di Giovanni Pascoli: il poeta più grande - ormai per ammissione unanime - che l'Italia ha avuto dopo l'età di Leopardi e Manzoni: poeta che ha influenzato quelli novecenteschi a venire e che ha contribuito, non poco, alla formazione dell'identità nazionale.Zvanì (come lo chiamava affettuosamente la madre in dialetto romagnolo), nato nel 1855 a San Mauro, ha tratto costante alimento per la sua universale poesia dal luogo natio, ricordandolo sin dai primissimi sonetti giovanili.

Così il Comune di San Mauro Pascoli gli è grato non solo per la casualità di una nascita ma soprattutto per esservi costantemente ritornato nella sua poesia. Per questo l'amministrazione comunale intende degnamente celebrarne il centenario della morte, attraverso una serie di iniziative a largo raggio nel corso dell'anno, volte alla conservazione e diffusione della sua memoria che ha, a San Mauro Pascoli, due luoghi centrali: la Casa Natale e la Torre.

Mentre sul versante nazionale il 2012 vedrà l'emissione di un francobollo commemorativo di Giovanni Pascoli con annullo filatelico a San Mauro il 6 aprile, data della morte del Poeta, e la Repubblica di San Marino conierà una moneta in argento da 5 euro, il programma delle celebrazioni del centenario a San Mauro partirà già sabato 24 marzo al Museo Casa Pascoli con l'inaugurazione della mostra “Il Complotto. Delitto Pascoli, un mistero da svelare”. Una mostra che intende ripercorrere e ricostruire le dinamiche di uno dei gialli più celebri della letteratura italiana: il delitto di Ruggero Pascoli, padre del Poeta, avvenuto il 10 agosto 1867 al ritorno da Cesena. Un evento che incise profondamente sulla produzione poetica pascoliana e sul quale il Museo Casa Pascoli tenterà di aprire nuovi scenari, sulla base di nuove ricerche archivistiche.

Il 6 aprile presso l'Ufficio Postale di San Mauro Pascoli, al mattino, verrà effettuato l'annullo filatelico primo giorno del francobollo pascoliano nazionale, così come nel pomeriggio, avverrà a Casa Pascoli.

Nello stesso giorno, anniversario della morte del Poeta, presso il Parco "Italia in Miniatura" di Viserba (RN), verrà collocata, con un evento dedicato, la miniatura di Casa Pascoli, fedelmente riprodotta: il modellino sarà inserito all'interno del Parco turistico unitamente agli altri luoghi centrali della Patria. A partire dal 2012, il Museo Casa Pascoli offrirà uno sconto sulle visite guidate a tutti i visitatori di “Italia in Miniatura” e promuoverà nel mese di marzo alcuni laboratori didattici di interesse pascoliano.

Il 5 maggio alla Torre (Villa Torlonia) il Poeta premierà idealmente un suo giovane concittadino attraverso “La Torre d'oro”, riconoscimento assegnato a un giovane sammaurese che si sia distinto nel campo dell'arte o del lavoro. In primavera e in autunno spazio a “La cucina del Poeta”: nella suggestiva cornice della Torre, si svolgeranno due cene ispirate alla letteratura culinaria pascoliana, accompagnate da letture di testi e commenti storico-critici e altrettante due cene popolari si terranno in piazza.

In estate, i due luoghi pascoliani sammauresi, Casa Pascoli e la Torre, al centro della poesia e dell'immaginario degli italiani, saranno animati da “Il giardino del Centenario”: una serie di spettacoli e iniziative a carattere poetico, musicale, teatrale, di cinema e di danza che avranno quale riferimento linguistico e tematico Giovanni Pascoli, sotto la direzione artistica di David Riondino. La rassegna si concluderà l'1 e il 2 settembre con l'opera teatrale di strada “Il viaggio dei farlotti”, rievocazione di un episodio dell'infanzia del poeta a San Mauro, ispirata alla poesia Il nido dei farlotti. Sempre nei mesi estivi l'associazione Sammauroindustria promuoverà due eventi: il premio di poesia “Premio Pascoli” e l'ormai tradizionale processo del 10 agosto alla Torre, il “Processo Pascoli”.

In occasione del Centenario pascoliano, tutte le case museo della Romagna promuoveranno attività volte all'approfondimento del rapporto di ciascun autore romagnolo con Giovanni Pascoli. Ai fini della reciproca valorizzazione, sarà inoltre realizzato un itinerario turistico che, nel corso dell'estate, collegherà i vari musei in un circuito letterario.

Durante l'anno del centenario verranno promossi concorsi rivolti alle scuole: il Concorso “100 anni di Pascoli”, destinato alle scuole primarie e medie inferiori della Provincia di Forlì-Cesena e Rimini, per l'elaborazione di un componimento scritto, audiovisivo o multimediale relativo alla poesia e alla biografia pascoliana; il concorso d'arte “100 Pascoli:1912-2012” promosso dall'associazione culturale Menocchio, e il concorso per le scuole superiori della provincia di Forlì-Cesena e di Rimini promosso dall'Accademia Pascoliana di San Mauro sull'opera del poeta. Infine il concorso “Musiche per Pascoli”, riservato a composizioni musicali originali su testi poetici pascoliani, organizzato dalla banda di San Mauro che eseguirà poi i brani selezionati.

Il 31 dicembre Buon Compleanno Zvanì, una festa di fine anno con musica e spettacoli in piazza , chiuderà le celebrazioni pascoliane, proprio nel giorno della nascita del Poeta.

Contribuiscono alla realizzazione del programma del Centenario: Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio di Forlì-Cesena e Hera. Hanno assicurato il loro sostegno: Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Romagna Acque S.p.a. e Romagna Est-Banca di Credito Cooperativo.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna