Logo new 02


 SAN MAURO MARE – (29 Maggio 2006) - San Mauro Mare propone per venerdì 2 giugno una giornata in cui la piadina sarà il fulcro della presentazione della Romagna: dei sapori, i colori i giochi e le tradizioni, una occasione di approfondimento e di gioco, di coinvolgimento e spettacoli. Dalle 17 alle 23 il Parco Campana ospiterà mostre, dimostrazioni, mercatini, laboratori i manualità e di piadina allo scopo di introdurre i partecipanti nel mondo delle tradizioni locali, dell’enogastronomia romagnola e, naturalmente, della piadina. Da Montetiffi, piccolo borgo sopra Sogliano al Rubicone, arriverà il tegliaio, che prosegue l’antica arte di creazione delle teglie d’argilla per cuocere la piada. Oltre ad una mostra delle teglie, veri e propri capolavori di arte locale, il tegliaio curerà anche una dimostrazione di come si crea una tegia seduto sul suo trespolo. Suggestiva e divertente è la mostra degli antichi mestieri su due ruote, interessanti biciclette su due e tre route utilizzate dagli artigiani di una volta (sarto, barbiere, stracciaiolo, arrotino, ecc.) come botteghe itineranti. Per addolcire palato ed occhi, e per offrire ai visitatori l’opportunità di un acquisto di prodotti di qualità, sarà allestito il Mercatino di prodotti tipici a base di sangiovese, trebbiano, saba, savour, olio, conserve, formaggi, salumi, frutta e verdure, rigorosamente di produzione locale. Il programma prevede, dalle 17 alle 19, A scuola di piadina occasione per imparare direttamente dalle azdore (le massaie) i segreti della piada, semplice e povero pane alimento base della cucina romagnola. I più piccoli festeggeranno l’inizio della festa con una  merenda a base di piadina e prodotti biologici, e seguiranno l’innalzamento di una piccola mongolfiera all’interno del parco. Inoltre nella Bottega di Geppetto, laboratorio sulle abilità manuali, potranno costruire giocattoli oggetti e sculture in legno recuperato. Dalle 21.00 il gruppo dell’Uva Grisa coinvolgerà tutti i presenti in un repertorio che si riallaccia a quello dei suonatori d’osteria, con canti contadini, canzonette popolari, ottima occasione per imparare gli antichi balli di gruppo e di coppia, mentre i più piccoli potranno partecipare al laboratorio di costruzione di spaventapasseri con legno, stoffe e paglia. Sempre alle 21 avrà inizio la degustazione dei prodotti tipici presentati dalle aziende locali, proposti in abbinamento con la buona piadina appena fatta. Al termine della manifestazione il dovuto omaggio del sindaco di San Mauro Mare Gianfranco Miro Gori, alle Azdore di San Mauro Mare che continuano la tradizione della piadina.  Per informazioni: numero verde 800 580 920; info@sanmauromare.net

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna