Logo new 02

pascoli_-_accordo_a_4.jpgSAN MAURO PASCOLI - Quattro enti uniti nella valorizzazione di Giovanni Pascoli. È stata firmata la convenzione tra il Comune di San Mauro, la Provincia di Forlì-Cesena, l'Accademia Pascoliana e Sammauroindustria, per il coordinamento delle attività culturali finalizzate alla valorizzazione e promozione della figura e dell'opera del poeta sammaurese. La convenzione contempla l'erogazione di un contributo di 13mila euro da parte della Provincia di Forlì-Cesena che sarà ripartito in questo modo: 8mila euro a favore del Comune di San Mauro, 2,500 per l'Accademia Pascoliana, altrettanti per Sammauroindustria. A questi finanziamenti se ne aggiunge un altro: 5mila euro dalla Presidenza della Regione Emilia-Romagna nella medesima direzione. In tutto, quindi, 18mila euro.

A beneficiare maggiormente di questa cifra sarà il Comune di San Mauro che esercita un ruolo prioritario nella gestione del Museo di Casa Pascoli, d'intesa con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Ravenna. Da tempo la casa Museo è uno dei centri più vitali d'Italia nella promozione di iniziative culturali (come l'attuale mostra, “Pascoli. Un cognome attraverso i secoli”), didattiche e turistiche, nonché di ricerca e acquisizione di documenti d'epoca e materiali bibliografici a disposizione degli studiosi. Ogni anno ospita oltre 10mila visitatori da tutta Italia (e non solo), in un percorso sulla storia e la vita del poeta (a ingresso gratuito). Monumento nazionale, è luogo di culto per tutti gli amanti della poesia in generale e, ovviamente, quella pascoliana in particolare, la casa si caratterizza sempre più, secondo l'indicazione del sindaco Miro Gori: “come luogo dove tutti possono trovare tutti i documenti e le informazioni (in originale o copia) su Giovanni Pascoli”.

Sammauroindustria, l'associazione pubblico-privato, attraverso il finanziamento di 2.500 euro promuove il Premio Pascoli di poesia nella sezione dialettale. Il premio, giunto alla nona edizione, da tempo si è affermato tra i più importanti a livello nazionale, suddiviso in tre sezioni: alla carriera, in lingua italiana e dialetto. In quest'ultima sezione, nelle edizioni passate si sono imposti alcuni tra i maggiori poeti dialettali della penisola, tra gli altri, Franco Loi, Giovanni Nadiani, Gianni Fucci e Achille Serrao (edizione 2008).

L'Accademia Pascoliana, dalla fondazione, ha tra i suoi compiti quello di onorare e illustrare la memoria e le opere del Pascoli nel contesto della storia della letteratura italiana e mondiale. Da sempre organizza manifestazioni culturali e convegni, promuovendo contestualmente attività pubblicistiche mirate (premi a tesi di laurea e dottorati di ricerca) e pubblicazioni di prestigio come i “Quaderni Pascoliani” e la “Rivista Pascoliana” di cui sono stati pubblicati diciannove numeri. Grazie al finanziamento di 2500 euro tale attività sarà ulteriormente implementata.

link collegati: www.casapascoli.it

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna