Logo new 02

casa_pascoli_1.jpgSAN MAURO PASCOLI - Oltre 40 discendenti di Pascoli si ritroveranno nel paese natale del poeta in occasione di una mostra alquanto particolare: “Pascoli. Un cognome attraverso i secoli”. Dedicata alla casa patrizia di origine ravennate, dopo una minuziosa ricerca sono stati rintracciati numerosi discendenti della famiglia Pascoli che saranno a San Mauro nella casa natale del poeta sabato 25 ottobre alle 16,00 in occasione dell'inaugurazione dell'esposizione.

Una lunga ed approfondita ricerca negli archivi parrocchiali, nelle biblioteche e archivi del territorio ha consentito di individuare alcuni dei personaggi più illustri della genealogia pascoliana, ricostruendo ed illuminando anche la storia di queste famiglie accomunate dal cognome Pascoli lungo i secoli, a partire dalla metà del Cinquecento sino all’Ottocento.

Il recupero di documenti inediti ha riguardato in particolare quel ramo dei Pascoli trasferitosi da Ravenna a Sant’Alberto sin dai primi anni dell’Ottocento, ramo da cui partirà anche Giovanni Pascoli senior, zio di Ruggero, incaricato nel 1835 da Alessandro Torlonia in qualità di suo Ministro alla Torre di San Mauro. L'esposizione è stata realizzata dalla curatrice di Casa Pascoli Rosita Boschetti, che si è avvalsa della collaborazione di Giovanna Gobbi, Sauro Ravaioli, Giorgio Zicchetti, Stefania Bianchi.

L’esposizione sarà distinta in due sezioni: l’una, al piano terra, destinata al periodo più antico della casata Pascoli tra Ravenna e Perugia, città quest’ultima dove un ramo della famiglia si trasferì sin dal Seicento; qui, ancora una volta il cognome Pascoli ricevette lustro da due celebri fratelli perugini, Lione ed Alessandro Pascoli, il primo noto scrittore e critico d’arte, il secondo vanto della città per essersi distinto come anatomista e medico di Papi e Regine nella prima metà del Settecento.

Al primo piano la mostra proseguirà con il ramo genealogico più direttamente legato al Poeta: a partire dal bisnonno Venanzio di Ravenna, fino a ripercorrere le fasi più salienti della vita dei suoi figli, tra cui i famosi contabili ed amministratori dei beni dei Nobili ravennati, Guiccioli e Fabbri. Ampio spazio sarà dedicato in questa sezione alla famiglia di Luigi Pascoli, fratello di Giovanni senior, punto di riferimento per molti anni anche della famiglia di Ruggero Pascoli, in particolare dopo i vari lutti e difficoltà economiche che la colpirono.

Ad arricchire l’esposizione, oltre ad alcune lettere inedite di Ruggero Pascoli e degli zii paterni, gentilmente concesse per l’occasione dai discendenti del ramo santalbertese, alcuni oggetti originali appartenuti alla famiglia sin dal Settecento.

L’inaugurazione della mostra pascoliana sarà impreziosita inoltre dalla partecipazione, in tale occasione, dei molti discendenti provenienti da varie zone d’Italia, evento fortemente voluto dal Comune di San Mauro Pascoli che ha provveduto ad invitare i Pascoli in un pranzo alla Torre: l’iniziativa, patrocinata dalla Regione Emilia Romagna vedrà la collaborazione della Locanda dei Fattori, luogo suggestivo e ideale per tale ritrovo, collocandosi proprio alla Torre.

Al termine del pranzo tutti i Pascoli si ritroveranno a Casa Pascoli per l’inaugurazione della mostra, riscoprendo forse qualcosa in più sulle proprie origini.

Informazioni per il pubblico: Orario: da martedì alla domenica 9,30-12,30; 16,00-18,00. Ingresso: libero. Telefono: 0541-810100 - Mail: info@casapascoli.it

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna