Logo new 02

marcoaldi.jpgSAN MAURO PASCOLI - Seconda serata de “Il giardino della poesia”, in compagnia dei versi di Franco Marcoaldi (nella foto). L'appuntamento è per domenica 27 luglio alle 21,15 nel giardino di Casa Pascoli a San Mauro con “Il tempo ormai breve” (ingresso libero), conversazione sul fare e intendere la poesia oggi, con la lettura di  alcune sue opere. Marcoaldi, una delle voci più apprezzate della poesia contemporanea italiana, si distingue per la forza comunicativa dei suoi versi. “Fare poesia” dice Alberto Bertoni “è dialogare con altri. Il vero poeta oggi non dice “io” ma “noi”, o “io sono un genio” bensì “io lavoro con voci più forti della mia” in una dimensione che è orizzontale più che verticale, come riteneva la vecchia storiografia”.

Marcoaldi vive e lavora a Roma, storico, poeta, critico letterario, inviato di La Repubblica, ha pubblicato: “A mosca cieca” (Einaudi, 1992), premio Viareggio; “Voci rubate” (Einaudi, 1993); “Celibi al limbo” (Einaudi, 1995); “Amore non Amore” (Bompiani, 1997); “Un mese col Buddha” (Bompiani, 1997); “Il vergine” (Bompiani, 1998); “Prove di viaggio” (Bompiani, 1999); “L’isola celeste” (Einaudi, 2000); “Benjaminowo: padre e figlio” (Bompiani, 2004); “Gaetano Cipolla. Carte a proposito di Seneca” (Lubrica, 2005); “Animali in versi” (Einaudi, 2006).

Nello spettacolo a Casa Pascoli leggerà brani tratta da due sue opere: “Il tempo ormai breve” e “Animali in versi”.

“Il tempo ormai breve”: Al centro di questa nuova raccolta non ci sono più gli animali e il loro modo istintivo di capire l'universo. C'è il tempo, in tutte le sue sfaccettature: quello da vivere, sempre più corto man mano che gli anni passano; quello delle discussioni dei filosofi, a partire da Agostino; quello frenetico dei commerci quotidiani, che non consente né pause di riflessione né quei vuoti, quelle assenze che permettono di cogliere il respiro pieno di ciò che sta intorno a noi e di cui facciamo parte.

“Animali in versi”: Se aveste mai dormito con un gatto con un cane adagiato sopra al grembo, ora sapreste che la metamorfosi è possibile, che uomo e gatto e cane sono entità volatili e cangianti: nel sonno condiviso scompaiono le stinte gerarchie tra cavalieri e fanti. Parlano in versi cani, gatti, fringuelli, lucertole, asini, tartarughe e molti altri esseri viventi, suscitando in chi li osserva una strana invidia: invidia per una vita animata da un'immediatezza a noi umani definitivamente preclusa. In questo bestiario assieme realistico e fantastico, Franco Marcoaldi coglie in modo sorprendente l'anima animale, così intimamente connessa con l'anima del mondo. E lo fa con l'agio di una voce poetica capace di alternare il ritmo disteso della narrazione e improvvise accensioni aforistico-epigrammatiche, la semplicità dell'eloquio domestico e la riflessione morale.

 

Info: Franco Marcoaldi “Il tempo ormai breve”

San Mauro Pascoli Casa Pascoli – inizio ore 21,15

Ingresso libero.

Biblioteca San Mauro tel. 0541-933656; Giano produzioni tel. 0547-665422.

Tutto il programma su  www.ilgiardinodellapoesia.it

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna