Logo new 02

miniscarpa_2007SAN MAURO PASCOLI - Una targa di benvenuto ai primi due “nuovi” arrivati nella comunità sammaurese. A consegnarla è stato il sindaco Gianfranco Miro Gori che ha donato una “Miniscarpa d’oro” alle famiglie di Camilla Nuti (prima femmina) e Jacopo Ametrano (primo maschio). La miniscarpa d’oro è un omaggio che sta a simboleggiare le peculiarità di paese dei calzolai qual è San Mauro Pascoli, guarda caso realizzata da uno dei primi ciabattini del paese, Mimmo Boetti. Questa la carta di identità dei primi due arrivati di quest’anno: Camilla Nuti è nata il 4 gennaio scorso, figlia di Paolo Nuti e Roberta Billi; Jacopo Ametrano è nato il 5 gennaio scorso ed è figlio di Vincenzo Ametrano e Alessandra Voltani. Nel caso della famiglia Nuti si tratta dell’arrivo del terzo figlio (gli altri si chiamano Chiara e Matteo), della famiglia Ametrano del primo figlio.

“Le scarpe sono la parte costitutiva principale dell’economia sammaurese – spiega il sindaco Miro Gori – Non solo. Esse influenzano anche il nostro modo di essere e di porci di fronte alla vita. Con le scarpe ci si sposta, si cammina, si balla e si corre. Sono il simbolo della nostra comunità in continuo movimento. Nascita e crescita…”. Questo riconoscimento, in un certo modo, è anche il riconoscimento della formidabile natalità di San Mauro, paese più giovane della Provincia di Forlì-Cesena. Testimoniato dal dato delle nascite dello scorso anno arrivate alla cifra record di 138. Un numero mai raggiunto, confermato da un trend di crescita che ha visto i nuovi nati, negli ultimi sei anni, sempre in tripla cifra: 104 (2001), 100 (2002), 108 (2003), 130 (2004), 114 (2005), 138 (2006).

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna