Logo new 02

cellulari antenna 170Il comune di San Mauro fa lo sconto a Wind e Tre, riducendo il canone annuo del 32% per l'antenna di Via Villagrappa e del 20% per l'antenna in Via del Cimitero. Tradotto in numeri: da 27.421 si passa a 20.200, con un mancato incasso di oltre 64 mila euro in 9 anni. Della serie meglio incassare meno, ma almeno incassare, soprattutto di questi tempi. A rilevare il fatto è l’ex consigliere comunale 5Stelle Flavio Biancoli.

“L'amministrazione comunale di San Mauro Pascoli ha deciso di venire incontro alle esigenze di due colossi delle comunicazioni come la Wind e la Tre. Che hanno chiesto uno sconto sull'affitto su due terreni comunali, uno di 50 metri quadrati in Via Villagrappa e l'altro di 100 metri quadrati in Via del Cimitero. Peccato che siano due società alle quali non mancano i soldi per farsi sponsorizzare sul web e in tv, ma taglia di qua, taglia di la, alla fine si risparmia eccome. La Wind (che ha ceduto il contratto alla Galata S.p.A) ha fatto sapere che il contratto stipulato nel 2014 con scadenza nel 2020, è divenuto eccessivamente oneroso per via della crisi che il mercato delle telecomunicazioni sta attraversando. Si parla di 13.400 euro di affitto all'anno per un gruppo che ha chiuso i primo nove mesi nel 2016 con ricavi totali pari a 3,316 miliardi di euro. Stesso discorso per la Tre ora Wind Tre, 14.021 euro di affitto all'anno per un gruppo che ha chiuso il primo semestre 2016 con ricavi totali pari a 906 milioni di euro.

Nella delibere di giunta del 19 e 25 gennaio 2017 si legge: “valutate le circostanze e considerata l'inopportunità di rinunciare ad un'entrata certa, utile a fronteggiare le esigenze di un bilancio sempre più ridotto, a fronte della necessità di garantire continuità e qualità dei servizi questa amministrazione ha acconsentito allo sconto del canone”.

Cosi è stato trovato l'accordo e sottoscritti i nuovi contratti, peraltro prolungati: dal 1 febbraio scorso fino al 1 febbraio 2026 la Wind (Galata S.p.A) pagherà infatti 9.000 euro all'anno di canone al Comune, con uno sconto del 32% rispetto a prima, mentre la Wind Tre S.p.A. pagherà 11.200, con uno sconto del 20 % rispetto a prima. Nel complesso, si tratta di un mancato incasso per il Comune di oltre 64 mila euro in 9 anni”. 

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna