Logo new 02

I consiglieri comunali 5 Stelle, Ivan Brunetti e Flavio Biancoli, intervengono sulla pista skate park. Favorevoli al progetto, dubbiosi sono sul luogo dove sorgerà, nel parco dietro le Poste, per l’impatto acustico sulle vicine abitazioni.
Di seguito l’intervento completo.



skate parkFinalmente anche San Mauro si doterà dello skate park.
Come Movimento 5 Stelle siamo contenti che tale iniziativa sia nata ed evoluta insieme ai giovani di San Mauro e che ben presto diventerà realtà, ma non a queste condizioni.
Consci del fatto che il nostro punto di vista sarà sicuramente mal interpretato dalla politica locale, e involontariamente dai giovani, secondo noi tale progetto deve essere assolutamente rivisto.
La nostra preoccupazione è l'effetto Bellaria. Tale Comune nei primi anni del 2000, subito dopo le elezioni, installò una pista da skate nel parco del Comune.


L'allora amministrazione (centrosinistra Sindaco Scenna) trascurò un piccolo particolare: la vicinanza con il contesto residenziale.
Neanche pochi mesi ed incominciarono le prime lamentele, trasformatosi poi in esposti e querele da parte dei residenti per via dei continui rumori fino a tarda notte. Ben presto diventò anche una piccola piazza di spaccio che trasformò la zona in un primo degrado urbano a pochi passi dal centro.
Per ovviare alla pessima figura e per la paura di perdere consenso elettorale, la Giunta corse al riparo smontando la pista da skate. Il resto lo conosciamo, vinse il centrodestra e promosse il progetto Kas8 (ottimo progetto pedagogico e sociale).
Ma torniamo a San Mauro Pascoli. L'attuale pista sorgerà nel parco dell'ufficio postale tra via Villagrappa e la SP10, a meno di 50 metri dalle prime abitazioni. L’assessore Ricci Azzurra avrà preso in considerazione tale problematica? Forse non ci ha nemmeno pensato.
In data 16 luglio abbiamo chiesto lo studio di impatto acustico per lo skate park. E' un documento non obbligatorio, ma fondamentale soprattutto per tale contesto. Casualmente spulciando nell'ufficio protocollo risulta una richiesta di preventivo per tale studio datato 19 Luglio, tre giorni dopo la nostra richiesta e l'approvazione definitiva del progetto da parte della giunta (PD). Se tale documento non è obbligatorio, perché mai l'hanno voluto richiedere? E perché solo dopo la nostra richiesta e l'approvazione definitiva? Si sono informati sul caso analogo di Bellaria? Strane coincidenze?
E ancora, perché non hanno pensato allo skate park come un bridge o un collagene per un progetto pedagogico e sociale di più ampio respiro?
Gli esempi non mancano, cosi come i fondi europei. Si poteva pensare a un progetto simile al Kas8 e portarlo a San Mauro.
Sale polivalenti, sale per le prove musicali, progetti pedagogici con cooperative di eccellenza, laboratori culturali e teatrali, campo da basket e pista da skate, il tutto in una zona adatta per contenere ciò e facilmente raggiungibile.
Per un progetto del genere serve tempo, non soldi. Un progetto che potrebbe nascere nella prossima legislatura ma che sarebbe di lunga durata.
Ma sappiamo benissimo come andrà a finire: si farà lo skatepark (forse in un altro posto) e lo si lascerà così com'è (vedi campo da basket).
Salvo arrivare in campagna elettorale e fare la minima manutenzione per ricordare chi bisogna votare. Insomma la classica mancetta elettorale.
I ragazzi, quelli di oggi, non sono stupidi, tutt'altro. Hanno grinta, fantasia e voglia da far invidia tutti noi.
La domanda è rivolta a voi giovani. Vi va bene così? Vi accontentate? Meglio poco che niente?
Purtroppo la fretta è cattiva consigliera e per far bella figura ed avere un consenso elettorale tra i giovani si è voluto fare tutto subito, trascurando le elementari norme di urbanistica e di decoro urbano e ignorando un contesto sociale e di sviluppo ben più ampio.


Flavio Biancoli e Ivan Brunetti
Movimento 5 Stelle San Mauro Pascoli

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna