Logo new 02

Villa Torlonia davantiApprovata la variante al Triennale dei Lavori pubblici che vede l'anticipazione del progetto di recupero di Villa Torlonia per un importo di circa 2milioni di euro da candidare al bando europeo -Asse 5 dei fondi POR-FESR 2014-2020 - Interventi per la tutela e la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, insieme ad altre risorse da reperire da fondi regionali. "Si tratta di una cifra considerevole - spiega in una nota l'Assessore ai Lavori Pubblici Azzurra Ricci - ma lo è in quanto comprensiva di tutta una serie di opere che consentiranno di riqualificare e valorizzare il Compendio Torre, importante patrimonio culturale, attraverso il recupero di spazi ora non accessibili”.


Comunicate, poi, le cifre che riguardano le variazioni di bilancio. L'Assessore Albert Alessandri è intervenuto in risposta alla polemica accesa dal Movimento 5 Stelle circa lo spostamento di fondi da interventi sulla scuola ad opere di arredo urbano: "Mi spiace che a volte i numeri vengano pretestuosamente strumentalizzati – ha commentato in una nota - come è accaduto nei giorni scorsi leggendo sui social network di cifre che l'Amministrazione avrebbe sottratto alla sicurezza scuole per realizzare opere di arredo urbano come la fontana a San Mauro Mare: è vero che per realizzarla abbiamo dovuto anticipare somme attingendo tra quelle disponibili sul momento, ma lo abbiamo fatto sapendo di poter far fronte all'una e all'altra esigenza, avendo somme in avanzo da applicare a partire da fine mese”.

Completo accordo dei Consiglieri sul proseguimento della convenzione fra i Comuni del comprensorio per la gestione degli interventi relativi alla popolazione canina randagia del canile di Cesena.

E' stata accolta la proposta avanzata dal gruppo TuttiXSanMauro di mettere a disposizione di un'Associazione che si dimostri interessata a prendersi cura dell'area di sgambamento cani del capoluogo, la cifra che il Comune spende ora per lo sfalcio del terreno.


E stata respinta la mozione del M5S che aveva chiesto l'installazione di pannelli fotovoltaici su tutti gli edifici pubblici entro 6 mesi dall'approvazione della mozione presentata. Il Sindaco ha affermato: "Ritengo sia fondamentale partire innanzitutto da una diagnosi energetica dei nostri edifici, per capirne le reali esigenze e individuare le soluzioni più adatte. Poi successivamente fare gli interventi più appropriati in termini di rinnovabili partendo però dal risparmio energetico. Ci stiamo infatti già occupando in questi termini del plesso Scuola Media Pascoli e succursale Zavalloni, e intendiamo candidare i lavori di efficientamento all'Asse 4 del POR-FESR per reperire fondi e, contemporaneamente, vorremmo accedere anche al Conto Termico 2.0, di imminente pubblicazione".


L'accoglienza dei profughi viene affrontata in risposta ad un'interrogazione del gruppo TuttiXSanMauro e di un interpellanza del gruppo San Mauro nel Cuore. Il Sindaco, ha ribadito la volontà e la necessità di far prevalere comunque principi di solidarietà, attivandosi per ricercare case per l'accoglienza in collaborazione con l'ASP . Assicura che, in ogni modo, i cittadini saranno informati e coinvolti nel momento in cui l'iniziativa avrà una maggiore concretezza.


Sulla interrogazione in merito alla fusione dei Comuni: “tanto rumore per nulla..." dichiara il Sindaco. “Riaffermo con convinzione che la mia visione sul futuro del nostro territorio passa inevitabilmente dall'accorpamento delle competenze e delle risorse presenti ora in maniera frammentata sul territorio Rubicone-Mare,e in particolare credo nelle fusioni, ma nel mio intervento sulla stampa mi riferivo ad un progetto tutto nuovo e ancora da costruire, con Savignano e Gatteo. Circa la fusione San Mauro-Savignano i nostri cittadini si sono già espressi e la loro volontà va rispettata".


Il Consiglio termina con l'abbandono della seduta, prima della votazione, da parte del consigliere Mauri "offeso e indignato" afferma "da come viene tratta la vicenda". Si riferisce all'interpellanza da lui presentata a sostegno della vicenda che riguarda Tonelli, Segretario Generale del SAP (Sindacato Autonomo di Polizia), il quale ha intrapreso lo sciopero della fame per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizioni nelle quali è costretto ad operare il corpo di Polizia. Il dibattito si accende, non trovando approvazione la richiesta di approvazione della mozione. La posizione della maggioranza viene riassunta dal Consigliere Tedaldi: "La vicenda è più complessa di quanto non appaia perché, per quanto sia assolutamente condivisibile la battaglia che Tonelli conduce, non lo è altrettanto il metodo, contestato dai vertici della Polizia stessa”. 

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna