Logo new 02

Mauri CristianoAnche la Lega scende in campo sulla questione dell’ospitalità dei profughi. Messi da parte i toni barricadieri e in certi casi xenofobi sui social media di alcuni esponenti del Carroccio del Rubicone, il consigliere Cristiano Mauri (nella foto) in maniera più equilibrata si dice d’accordo con “l’accoglienza e la solidarietà nei confronti di uomini e donne e bambini che fuggono da conflitti e persecuzioni ma vorremmo ricordare al sindaco Garbuglia e alle cooperative che si prestano a questo genere di iniziative che nella stragrande maggioranza dei casi le istanze per il riconoscimento di status di profugo vengono rispedite al mittente poiché i cosiddetti richiedenti asilo ospitati nei nostri comuni altro non sono che immigrati economici, di fatto clandestini che non fuggono da teatri di guerra o persecuzioni”. Per questo motivo Mauri chiede vigilanza sia sui costi dell’operazione, sia sulla provenienza delle persone in quanto “raramente nelle nostre località arrivano donne e bambini, bensì baldi giovani che non fuggono da alcun pericolo e che anzi sbarcano in Italia con obiettivi ben precisi”. Dopo aver richiamato la medesima attenzione alle famiglie italiane in difficoltà e ai giovani senza lavoro, il consigliere chiede un “monitoraggio continuo di queste persone e dei loro spostamenti”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna