Logo new 02

Raffaele BernabiniRaffaele Bernabini, macellaio-gastronomo 'storico' di San Mauro Pascoli, è stato rieletto presidente del comitato comunale della Confcommercio di San Mauro Pascoli. Lo affiancano nel consiglio direttivo Mario Argenti e Luca Cordioli. Responsabile di delegazione Paolo Vangelista. “A chi amministra e a tutti gli interlocutori istituzionali – dice Bernabini in una nota – chiediamo sostegno alle neoimprese, ma anche alle altre imprese della rete distributiva che costituiscono il pilastro del commercio sammaurese, nuove politiche sulla tassa rifiuti, un 'intervento serio e programmato sul problema della sicurezza da affrontare concretamente con le telecamere della videosorveglianza, il rilancio del turismo culturale volano per la crescita di San Mauro Pascoli, un maggior collegamento tra il territorio comunale dell'entroterra e San Mauro Mare.”

“Il Comune – prosegue Bernabini – ha stanziato un contributi per le nuove imprese giovanili e femminili, e su questa strada deve insistere ampliando il plafond. Inoltre servono sgravi fiscali e una diminuzione del carico del fisco locale. La rete distributiva territoriale tiene, il saldo delle imprese a San Mauro è di poco attivo, sia pur di poco, e questo è un segnale di fiducia nel contesto di un Comune che, grazie anche al suo punto di forza del distretto calzaturiero con le grandi aziende, mantiene i livelli occupazionali. Ugualmente si deve fare di più per rendere il territorio più appetibile a chi fa impresa”.

Sulla tariffa rifiuti il comune di San Mauro Pascoli indirà una gara pubblica per l'assegnazione del servizio alle migliori condizioni, ed è orientato a riportare in casa il servizio la bollettazione in casa. “Qualunque sia la gestione del servizio – rimarca Bernabini – bisogna abbassare le alte tariffe che colpiscono molte categorie commerciali e imprenditoriali con costi che non sono rapportati ai rifiuti smaltiti. Bisogna agire su Atersir, l'ente regionale che detiene il potere decisionale per diminuirle”.

I commercianti e gli imprenditori, così come i cittadini chiedono più sicurezza: "Serve un progetto di videosorveglianza e vanno contrastate le attività produttive illecite e abusive nel settore del commercio e contoterzismo. I furti in casa sono in crescita il territorio va protetto di più. Il centro storico è il cuore pulsante della città e occorre proseguire nell'organizzazione di eventi qualificanti, così come va rilanciato il turismo culturale delle terre del Rubicone, di cui sono pilastri casa Pascoli e Villa Torlonia. Confcommercio ha contrastato la tassa di soggiorno e chiede che venga tolta, intanto in sua presenza rimarca che gli introiti debbono essere messi in cassa risorse da investire in promozione turistica. Quello che a noi interessa e che le imprese sammauresi, ne esiste una ogni nove abitanti, possano operare in un ambiente favorevole, con un sistema città che le sostenga nei provvedimenti di sgravio tributario, burocratico, di accessibilità ai luoghi del commercio attraverso politiche della circolazione e della sosta mirate e aiuto alle attività del centro e in tutto il territorio comunale che arriva sino alla costa”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna