Logo new 02

CarlinoIl consigliere 5 Stelle Flavio Biancoli contro il Carlino. L’attacco è di quelli inconsueti e soprattutto durissimi nel linguaggio, tanto da rasentare il rischio azioni legali da parte di giornale e giornalista, visti i toni. Tutto nasce da un post pubblicato sul suo profilo facebook dal titolo “La regina e lo zerbino”. L’oggetto dell’attacco è un articolo pubblicato sul quotidiano lunedì scorso sulla vicenda dell’ordinanza di divieto di balneazione durata un giorno a San Mauro Mare. Un articolo “redatto in posizione zerbinante permettendo al sindaco di dire castronerie e non rispondere nel merito”, scrive il consigliere Biancoli. Che aggiunge in un altro passaggio: “In questo articolo confezionato ‘ad Garbugliam’, nel quale il sindaco ha monologato senza domande o perlomeno senza rispondere nel merito all’unica domanda da chiarire e che i 5 Stelle hanno fatto pubblicamente su tutti i quotidiani e che riguarda la sicurezza delle persone è molto semplice: perché non sono stati avvisati con i cartelli da posizionare sulla battigia i bagnanti dei pericoli igienico sanitari nonostante sia scritto pure sull’Ordinanza sindacale di chiusura temporanea della balneazione firmata dal primo cittadino? Che senso ha chiuderla se poi la si tiene chiusa nel cassetto del comune? Che senso ha un apparato istituzionale che controlla regolarmente le acque di balneazione dei 150 km di costa (quanto costa questo utile servizio?) ed avvisa i sindaci quando vi sono pericoli se poi dette informazioni non vengono diffuse pubblicamente?”.
Insomma, un post da scontro frontale, sicuramente dagli strascichi futuri.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna