Logo new 02

municipio con fontanaÈ giunto a conclusione il procedimento di approvazione della Variante Parziale n°17 al P.R.G. vigente, adottata nel consiglio comunale del 2 febbraio scorso. Lo comunica l’amministrazione in una nota stampa, precisando che l’approvazione è avvenuta nel giro di pochi mesi. “Con questa variante abbiamo cercato di dare una risposta tempestiva alle richieste provenienti da cittadini e imprese del territorio – dichiara il sindaco Luciana Garbuglia – Il tutto in tempi brevi, con l'auspicio che questi interventi possano dare una boccata d'ossigeno all'economia del nostro territorio che negli ultimi anni ha risentito della crisi economica, in particolare nel settore dell'edilizia”.

La Variante introduce alcune modifiche normative e cartografiche con l'obiettivo di favorire il recupero dell'esistente, come edifici non più utilizzati, modificando per esempio le destinazioni d'uso, e di favorire la realizzazione di piste ciclabili che promuovano una mobilità diversa, sostenibile, per percorsi cicloturistici e per una migliore fruizione delle strade nelle zone produttive. “Nelle aree produttive sono previste nuove destinazioni per gli edifici non utilizzati che potranno ad esempio essere affittati per lo svolgimento di attività sportive che richiedono l'utilizzo appunto di spazi molto ampi - spiega il vicesindaco Cristina Nicoletti nella medesima nota – Con questa scelta andiamo incontro ai cambiamenti in atto nella società attuale: molti edifici dismessi necessitano di una nuova destinazione per essere recuperati, nell'ottica della rigenerazione urbana che interessa anche il nostro territorio”.

Entrando nel merito delle modifiche introdotte con la Variante: è stata modificata la destinazione d'uso dell'area pubblica sita in via Pastore. Nella zona, precedentemente prevista come residenziale, sarà possibile implementare gli impianti sportivi individuando quindi l'area come luogo dedicato allo sport e alle discipline sportive. Altro obiettivo importante della variante è stato quello di aumentare la percentuale residenziale di metri quadri di superficie utile, nel rispetto della capacità insediativa residenziale residua del 6%.

Piste ciclabili saranno realizzate nel tratto ex SS 16 Adriatica per completare la pista ciclabile esistente nei comuni limitrofi di Bellaria Igea Marina e Savignano a Mare: è stato dunque apposto il vincolo espropriativo dell'area interessata per la realizzazione delle stesse. Un risultato importante per favorire la mobilità sostenibile attraverso l'utilizzo delle biciclette e per implementare i percorsi ciclo-turistici soprattutto nella località a mare. Un altro tratto di pista ciclabile collegherà via Bellaria con l'area produttiva di via San Crispino per facilitare il raggiungimento del luogo di lavoro anche per chi sceglie la bicicletta come mezzo di spostamento.

La Variante prevede infine anche una modifica cartografica per l'accesso da Via dell'artigianato sulla strada provinciale Cagnona per mettere in sicurezza lo svincolo che ad oggi risulta molto trafficato negli orari di accesso e uscita dalle aree produttive circostanti.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna