Logo new 02

carta fotocopieI grillini fanno due conti e chiedono al Comune di ridurre alcune spese sostenute. Lo fanno in una interpellanza piena zeppa di numeri su alcuni capitoli di spesa ricavati dal sistema SIOPE Banca d'Italia. Dal sistema si evince che nel 2014 l’ente pubblico ha speso 18.268,19 euro per Carta cancelleria e stampanti; 17.502,99 euro per Carburanti, combustibili e lubrificanti; 15.885,06 Pubblicazioni, giornali e riviste; Euro 2.164.086,95 per Contratti di servizio per smaltimento rifiuti; Euro 161.852,35 Organizzazione manifestazioni e convegni; Euro 22.738,63 per Utenze e canoni per telefonia e reti di trasmissione; Euro 52.457,46 per Utenze e canoni per energia elettrica; Euro 22.411,30 per Utenze e canoni per acqua; Euro 62.961,16 per Utenze e canoni per riscaldamento; Euro 7582,13 per Acquisto di servizi per consultazioni elettorali; Euro 12.589,12 per Spese postali; Euro 92.665,54 per Assicurazioni.
Nell’interpellanza chiedono “per ogni singola voce di spesa se vi è una pianificazione strategica nel medio-lungo termine per poter quanto meno diminuire i seguenti costi elencati”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna