Logo new 02

SAN MAURO PASCOLI – (7 Aprile 2005) - Le Direzioni Didattiche di San Mauro Pascoli e di Savignano sul Rubicone, e i rispettivi Comuni, hanno organizzato quattro giornate di studio sul tema dell’intercultura. Il titolo “Tessiture: intreccio di rotte…intreccio di vite” sottolinea il desiderio dell’incontro, del dialogo con altri e altro, per la costruzione di un’identità nuova, arricchita dal punto di vista culturale, religioso, sociale. Il primo appuntamento è a San Mauro a Villa Torlonia venerdì 8 aprile (ore 15.00-19.00), che ospiterà i relatori Arrigo Chieregatti, docente di Scienze della Formazione presso l’Università di Bologna (Identità...Diversità: convivenze), Duccio Demetrio, Università di Milano-Bicocca e Fondatore della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (Riconoscersi…narrando ovvero, “raccontarci e far raccontare, dare la parola ai fatti, dare nome alle  esperienze e alle storie personali…).  

Il ciclo di incontri proseguirà sabato 9 aprile (ore 8.30-13.00) con Gabriella Giornelli (La pedagogia dell’incontro). Sono previsti anche due laboratori per i docenti (coordinati da Ludmilla Ferlini e Rita Lugaresi) su come, giocando, è possibile insegnare l’italiano agli stranieri. Saranno presenti Gabriele Boselli, Dirigente Tecnico Uff. Scolastico Regionale, Gianfranco Miro Gori, Sindaco di San Mauro Pascoli, Demetrio Cava, Dirigente C.S.A. di Forlì-Cesena, Maria Annunziata Angelini, Dirigente Scolastico Direzione Didattica S. Mauro e Agostina Melucci, Dirigente Tecnico Uff. Scolastico Regionale.

Durante gli incontri saranno presentate attività e progetti delle Associazioni VOLO. INSIEME Onlus di San Mauro Pascoli, AVSI (Ass.ne Volontari Servizio Internazionale) Ong con sede a Milano e Cesena, mentre l’Associazione Cultura e Immagine di Savignano esporrà la mostra fotografica “I colori dell’Africa” di Susanna Venturi. Gli incontri proseguiranno a Savignano nella Sala Allende nelle giornate di giovedì 28 aprile e venerdì 29 aprile (ore 14.30-18.30), dove si discuterà delle esperienze legate alla mediazione culturale e all’insegnamento della lingua italiana. Il circolo di San Mauro ha posta molta attenzione alle problematiche legate all’accoglienza, all’alfabetizzazione e all’integrazione dei bambini stranieri. Basti pensare che qui sono iscritti ben 124 bambini di diversa nazionalità – spiega la direttrice didattica Maria Annunziata Angelini - e il confronto con l’extrascuola, le associazioni di volontariato, l’ente locale, le comunità straniere, diventa fondamentale per costruire un patto formativo nel rispetto delle diversità, che sia anche solidarietà e condivisione di esperienze”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna