Logo new 02

 SAN MAURO PASCOLI – (26 Giugno 2006) – Nei giorni scorsi alla Torre di San Mauro Pascoli, si è svolto il primo Convegno Orticolo Sammaurese: “La lattuga di San Muro Pascoli ed il territorio di origine. Fattori  inseparabili di valorizzazione”. Gianfranco Miro Gori, sindaco di San Mauro, ha portato il saluto dell’Amministrazione ed ha sottolineato l’importante relazione esistente fra la produzione orticola del territorio sammaurese con le altre realtà che insistono nel Comune, come il settore della calzatura d’avanguardia e il settore del turismo, nonché l’importanza di legare il nome del costituito consorzio a Giovanni Pascoli. Successivamente il Presidente dell’Orto di Pascoli, Massimo Marcantoni, ha illustrato in che modo è nata quest’aggregazione di orticoltori, le finalità perseguite, le difficoltà incontrate con l’auspicio di poter vedere allargata la base sociale per poter affrontare le sfide future della commercializzazione di questo prodotto. Vanni Tisselli, responsabile Settore Orticolo del CRPV (Centro Ricerche Produzioni Vegetali) di Cesena, e Sergio Genotti, referente Difesa Settore Orticolo di ASTRA Innovazione e Sviluppo, hanno trattato gli aspetti più tecnici legati alla sperimentazione sia sulle varietà che sulla difesa fitosanitaria sulla lattuga, spiegando gli aspetti critici della produzione delle lattughe nel nostro territorio. Poi l’intervento di Roberto Piazza, direttore ACMO (associazione Conc. Mercato Ortofrutticolo di Bologna), il quale ha toccato in maniera brillante tutti i punti cruciali relativi ad una efficace presentazione, valorizzazione o commercializzazione del prodotto orticolo,portando alcuni oculati nella trasmissione del messaggio ai consumatori conquistare notevoli fette di mercato e di conseguenza fare guadagnare le aziende agricole produttrici;confermando che bisogna creare il bisogno nei consumatori di avere disponibile un prodotto sano,certificato e legato ad un territorio determinato. Concludendo, il Dr Gianluca Bagnara, Assessore alle politiche agro-alimentari della provincia Forli-Cesena, elogiando le finalità concrete del Consorzio Orto di Pascoli,ha portato la disponibilità dell’Amministrazione Provinciale a contribuire (non solo economiche) alla promozione di questo Consorzio che probabilmente,come forma di aggregazione, sarà l’unico modo per fare sopravvivere e anzi progredire le nostre realtà orticole. I partecipanti hanno dimostrato notevole interesse riguardo agli argomenti trattati nel convegno ed hanno chiesto di poter riproporre anche in forme e modalità differenti incontri di questo genere.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna