Logo new 02

ScieChimicheScie chimiche: un problema reale oppure solo fantasia? Sarà il tema al centro dell’incontro in programma alla Torre venerdì 1 ottobre (inizio ore 21,00), dal titolo “Cosa succede nei nostri cieli?”. Ampio il parterre degli interventi, dopo il saluto di Miro Gori, Sindaco di San Mauro Pascoli: Giorgio Pattera, biologo, sostenitore della natura militare e di manipolazione climatica delle scie chimiche; Simone Angioni, ricercatore e chimico dell'Università di Pavia, sostenitore della natura civile e di comuni scie di condensa delle scie chimiche; Sandro Brandolini, Deputato alla Camera per il Partito Democratico, presentatore di tre interpellanze parlamentari sul tema delle scie chimiche; Antonio Sarpieri, Assessore alla Cultura di Savignano sul Rubicone, primo Comune in Italia ad essere promotore di una mozione sulle scie chimiche. Modera la serata Giuliano Marrucci, giornalista di Report.

 

In Italia si sono creati due schieramenti rispetto al tema delle scie chimiche, quelle rilasciate dai velivoli: uno degli schieramenti chiede chiarezza rispetto alle possibili ripercussioni sulla salute pubblica che il rilascio di sostanze di metalli pesanti funzionali alla manipolazione climatica potrebbe avere sui cittadini. Il secondo schieramento invece sostiene che il fenomeno delle scie chimiche è una bufala e le scie che si osservano nei cieli sono normali scie di condensazione. Ogni schieramento è composto da professionisti, scienziati, ricercatori privati e comuni cittadini. In Romagna il tema delle scie chimiche è molto sentito. I comuni di Savignano sul Rubicone (capofila), Cesena, Roncofreddo, Bagno di Romagna e Santarcangelo di Romagna hanno approvato una mozione sul tema indirizzato alle autorità governative per contribuire a fare chiarezza sulla natura di queste attività nei nostri cieli e la loro possibile pericolosità.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna